CONDIVIDI

Errori nella cura dei capelli

Tutte le donne sognano di avere i capelli come le star: splendenti, in salute e sempre perfettamente in ordine. “Ma loro possono contare sui migliori parrucchieri del mondo”, diranno molte di voi. In realtà, per avere una chioma perfetta non servono necessariamente le mani di un esperto. Spesso, infatti, il brutto aspetti dei nostri capelli è il risultato di abitudini sbagliate.

È quindi nella nostra routine che dobbiamo intervenire per eliminare una serie di errori molto comuni e altrettanto nocivi per la salute della chioma.

Sono tante le donne che pensano sia sbagliato pettinare i capelli prima dello shampoo, e per questo lo fanno da bagnati. Gli esperti raccomandano invece di dare qualche colpo di spazzola prima del lavaggio, in moda tale da evitare che i capelli si annodino ulteriormente durante il massaggio con shampoo e acqua. Da bagnati, infatti, si rischia di stressarli di più, aumentando il rischio di spezzarli.

Rimanendo in tema di spazzola: è sbagliato usarla solo nelle punte. Spazzolare i capelli alla radice, infatti, permette di fare un massaggio stimolante al cuoio capelluto, con il conseguente miglioramento della circolazione e una maggiore crescita dei capelli.

Un altro errore piuttosto comune riguarda i lavaggi: non devono essere troppo frequenti. Lo so, avere i capelli puliti e profumati è una bellissima sensazione, ma lavarli tutti i giorni non fa assolutamente bene alla chioma, che apparirà sempre più spenta e fragile.

Non solo, lavaggi troppo ravvicinati hanno un impatto negativo anche sulle ghiandole presenti sulle cute, le quali saranno invogliate a una maggiore produzione di sebo, sostanza che renderà i capelli unti, condizione che richiamerà un altro lavaggio. Insomma, si rischia di finire in un circolo vizioso senza soluzione.

Lo shampoo secco è un valido alleato in questi casi: utilizzatelo nelle parti che vi sembrano più sporche, come la frangia o il ciuffo, e posticipate il lavaggio vero e proprio.

Dopo il lavaggio i capelli non vanno sfregati ma tamponati e avvolti in un turbante, meglio se in microfibra, per massimo 5 minuti. Impiegherete più tempo per asciugarli ma eviterete l’effetto crespo.

È buona abitudine mettere il balsamo solo sulle punte, perché sennò si rischia di appesantire troppo al chioma. Ma di tanto in tanto sarebbe opportuno applicarlo anche sulle radici, purché se ne usi una quantità davvero limitata.

Anche se le piastre e i ferri di ultima generazione sono molto meno dannosi di quelli vecchi, è comunque sbagliato non usare prodotti protettivi prima di procedere con la messa in piega. I capelli devono essere protetti dal calore.

Non solo, è importante che siano perfettamente asciutti e non trattati con la lacca, da usare solo successivamente come fissante. L’alcol contenuto nelle lacche, infatti, con il calore si brucia, bruciando anche i capelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.