Il premier Matteo Renzi domenica scorsa ha annunciato, direttamente dal programma di Lucia Annunziata In Mezz’Ora, che dall’anno prossimo il canone RAI costerà 100€ anziché 113€ e potrebbe essere incluso direttamente nella bolletta della luce. In questo modo quella che era una semplice tassa sulla tv di Stato è diventata una tassa sul possesso della tv e se verrà inserita nella bolletta elettrica sarà obbligatoria per tutti: evaderla non sarà infatti più possibile.

Se non si paga il canone RAI 2016 non si pagherà nemmeno la bolletta elettrica e quindi niente tv né luce.

Questa misura ipotizzata dal premier è volta a contrastare l’enorme evasione di questa tassa.

Tuttavia sono molti i dubbi sollevati: chi non ha la tv?

C’è chi da anni non ha più il televisore e segue in diretta streaming solo alcuni programmi dai canali ufficiali Rai.

Negli scorsi anni la logica era che chi non aveva la tv non era tenuto a pagare perché la tassa è sul possesso della tv.

Chi è titolare di più utenze elettriche quante volte dovrà pagare il canone? Ne sapremo di più con il varo della Legge di Stabilità 2016, ma alcuni credono che il canone RAI possa trasformarsi in una tassa anche sul possesso di PC, smartphone e tablet, attraverso i quali è comunque possibile vedere in streaming la RAI. Diverse opinioni sono pervenute anche a livello politico: «Mancava il canone Rai in bolletta.

A parte che c’è gente che non ha la televisione, ma poi oggi il canone per la seconda casa ad esempio non lo paghi. Ma uno che ha l’utenza elettrica nella seconda casa, nel box, nel laboratorio?» così si esprime Salvini via twitter; Chicco Testa, presidente di Assoelettrica spiega: «Mettere il canone Rai in bolletta resta un gran pasticcio, restiamo contrari. In questo modo il consumatore non saprebbe infatti più cosa sta pagando e noi non riusciremo più a fare il nostro mestiere».

VELVET, FICTION SPAGNOLA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.