CONDIVIDI

Come gestire il cambio di scuola

Il passaggio dalle scuole elementari alle medie può essere particolarmente traumatico per i piccoli studenti. Non è semplice adattarsi alle tante novità: nuovo istituto, nuovi insegnanti, nuovi compagni di classe, nuove materie… I cambiamenti sono tanti e tutti insieme, e non sempre l’adattamento è immediato. Per questo motivo è molto importante che i genitori sappiano come comportarsi in questa situazione.

Nuovi compagni di scuola

Tra le varie novità con cui i bambini si ritrovano ad avere a che fare, la conoscenza dei nuovi compagni di classe è sicuramente quella più difficile da affrontare. Le amicizie strette nella precedente esperienza scolastica non sempre proseguono con l’ingresso alle medie. I genitori possono fare scelte differenti per i propri figli, e così capita spesso che i bambini si ritrovino catapultati da soli in una nuova avventura, senza un complice al proprio fianco. Questo può spaventarli parecchio, ma non è una situazione irrecuperabile.

Cambio di compagni: i consigli

Innanzitutto, è importante che il cambio di scuola sia presentato ai bambini in modo assolutamente positivo. Pur trattandosi di una tappa importante anche per loro, i genitori devono essere abili nel camuffare ansie e preoccupazioni, in modo tale da non trasferirle sul figlio.

Spiegate che si tratta di un cambiamento legato al percorso scolastico e il ciclo della vita. Cercate di rassicurarlo e fategli capire che rappresenta un nuovo inizio, una nuova straordinaria avventura.

Se dovesse mostrare un atteggiamento particolarmente negativo, non rimproveratelo, ma rispondete a tutte le sue domande, cercate di eliminare le sue paure e mostratevi sereni.

Cambio scuola: nuove amicizie

Se nella nuova scuola non c’è nessun vecchio compagno, il piccolo potrebbe sentirsi perso. Cercate di spronarlo a fare nuove amicizie, sopratutto se si tratta di un bimbo timido. Avvicinatevi con lui ai nuovi compagnetti e alle loro mamme, in modo che possa vedere la vostra tranquillità. Per semplificare la situazione, potete iscriverlo ad attività serali, sia scolastiche che extrascolastiche.

compagni-scuola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.