CONDIVIDI

Se già nei primi giorni della settimana il caldo aveva fatto registrare temperature record, il picco vero e proprio ci sarà oggi, giovedì 3 agosto. L’Italia, infatti, è nella morsa del caldo tanto quanto un Paese esotico delle aree più calde della terra. A Roma sono stati registrati 40° come ad Abu Dhabi e a Milano 35° come a Bangkok. Solo nella giornata di ieri le città segnalate con il bollino rosso sono state 16 e oggi saliranno a 26. 

Caldo record fino alla prossima settimana

I meteorologici del Centro Epson Meteo hanno precisato che le temperature record non si abbasseranno e resteranno sui livelli di questi giorni ancora per una settimana: “l’apice del caldo, verrà raggiunto tra giovedì e l’inizio della prossima settimana e, in molti casi, verranno superati altri record storici per il mese di agosto, con picchi massimi di  42 gradi al Centro-Sud”. Il calo termico è al momento previsto a partire dal 9-10 agosto, quando l’Anticiclone Africano potrebbe lasciare il nostro paese.

Gli effetti del caldo

“In questo periodo di caldo torrido nei pronto soccorso italiani si sta registrando in media il 10% di accessi in più, soprattutto in grandi città metropolitane, dove si arriva anche a picchi di aumento del 15% rispetto ai 20 milioni di accessi annui”. Sono queste le considerazioni Maria Pia Ruggieri, presidente nazionale della Simeu (Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza). L’ondata di caldo che ha colpito il nostro paese, è già la quinta per il 2017, è comunque appena iniziata e in molte città sono già stati superati i picchi storici stabiliti da tempo. Oltre che sulle persone questo caldo torrido e lungo nel tempo ha effetti anche per gli animali presenti non solo nelle case, ma anche nelle stalle e nei pascoli. L’allarme in merito a questa ulteriore emergenza è stato lanciato da Coldiretti che ha rivelato che a causa delle temperature elevate le mucche stanno producendo il 20% in meno di latte rispetto ai normali periodi di produzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.