CONDIVIDI

In calabria è stata sfiorata la tragedia: due treni si sono scontrati tra Gimigliano e Cicala, nelle vicinanze di Catanzaro. Si contano 80 feriti, di cui 2 sono gravi. L’incidente ha avuto luogo lungo la linea Catanzaro-Cosenza. Durante lo scontro i convogli sono rimasti letteralmente schiacciati, le cabine guida distrutte.

Le cause dello scontro ferroviario sono ancora da indagare, è da appurare se si tratta di un errore umano o di un malfunzionamento tecnico. I macchinisti non sono riusciti ad evitare l’impatto, forse dovuto al semaforo della galleria di Madonna di porto: il treno diretto a Catanzaro infatti si è messo in movimento mentre l’altra linea era occupata.Il bilancio provvisorio dell’incidente parla di sei feriti, di cui due in codice rosse e 4 meno gravi in codice giallo. Tutte le persone che erano presenti sul treno al momento dello scontro sono state prontamente estratte dalle carrozze e soccorse.

Sul luogo dell’incidente è giunto anche il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, il quale ha ribadito la situazione precaria del sistema ferroviario italiano:” Gli incidenti ferroviari in Italia seppur in diminuzione sono ancora troppi ed è necessario intervenire” ” afferma Rienzi, aggiungendo che i treni in Italia necessitano prima di tutto di più controlli e manutenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.