scogli

Tragedia a Monopoli, dove un pensionato di 77 anni è caduto dagli scogli e ha perso la vita dopo un violento impatto con le rocce. Subito dopo il dramma è scattata la caccia all’uomo. Si pensa infatti che sia stato spinto in mare durante un tentativo di rapina.

Gli autori del gesto sono ragazzi

A rendere ancora più inquietante questa storia ci pensa l’età degli autori del gesto. A spingere il pensionato dagli scogli sarebbero stati infatti dei ragazzi, molto probabilmente minorenni. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio, in località Cala Verdiglio, poco lontano da Monopoli. L’uomo si trovava in compagnia di un amico coetaneo, quando è stato avvicinato da alcuni ragazzi.

Da lì è nata una discussione e i due anziani sono stati scaraventati sulla scogliera. Giuseppe Dibello, questo il nome della sventurata vittima, è morto sul colpo dopo un volo di circa due metri.

L’altro uomo è per fortuna riuscito a salvarsi e a dare l’allarme.

L’amico della vittima soccorso da alcuni ragazzi nelle vicinanze

L’amico di Dibello è stato soccorso da alcuni ragazzi che passavano nelle vicinanze. Il corpo del pensionato 77enne caduto dagli scogli, invece, è stato ripescato poco lontano. I racconti dell’amico sopravvissuto hanno permesso agli inquirenti di aprire una strada e di considerare come punto di partenza la pista dell’aggressione, molto probabilmente a scopo di rapina.

Sul luogo della tragedia è arrivato anche il medico legale. Saranno i risultati dell’autopsia, che arriveranno nei prossimi giorni, a stabilire se a procurare la morte di Dibello sia stato l’annegamento o l’impatto con le rocce durante la caduta.

Determinanti ai fini della risoluzione del caso – si sta ancora indagando sull’identità dei giovani colpevoli – potrebbero essere le immagini delle telecamere dello stabilimento industriale situato poco lontano dal luogo dell’aggressione. 

Ancora gli inquirenti non si sbilanciano sull’effettivo numero degli aggressori.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.