CONDIVIDI

Controindicazioni botox

Botulino sì, botulino no. Gli esperti sono in disaccordo sull’utilizzo della tossina botulinica a fini estetici. Gli effetti indesiderati, infatti, non mancano. Analizziamo meglio la questione.

I pericoli del botulino

Il partito del no sottolinea i rischi legati al botox, definendolo come un vero e proprio veleno. Il punto principale sul quale insistono riguarda il fatto che il botulino, a lungo andare, può avere effetti collaterali anche in aree del corpo in cui non è stato somministrato.

Questo rischio è stato dimostrato da uno studio su cavie condotto dall’Università di Calgary. Gli scienziati hanno scoperto che le zampine dei topi in cui era stata iniettata la tossina avevano subito una diminuzione di massa muscolare di oltre il 50%, riduzione che aveva però interessato anche le zampe non trattate. Il potere “migratorio” del botulino è stato confermato anche da altri studi. Spostamenti non prevedibili, e quindi ancora più pericolosi.

Tra gli effetti collaterali accertati, ci sono mal di testa, debolezza muscolare, spasmi, nausea. Inoltre, il botox non deve essere usato in gravidanza e durante l’allattamento.

Botulino e i suoi effetti: il partito del sì

I difensori del botox riconoscono la connessione tra il suo utilizzo e la paralisi muscolare, ma precisano che le fibre recuperano la loro funzionalità dopo qualche mese. Per portare la sua pericolosità a zero, dicono, è sufficiente impiegare il botulino solo per le rughe glabellari. In altre zone, come le rughe intorno agli occhi, sulla fronte, intorno alle labbra e nel collo, può esporre il paziente a seri rischi.

Ad esempio, l’iniezione di botulino attorno alla bocca può compromettere la funzione dei muscoli della masticazione e creare difficoltà nel linguaggio. Le controindicazioni si annullano, spiegano gli esperti, se nell’iniezione del botulino vengono rispettati tutti gli accorgimenti necessari.

botulino effetti collaterali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.