CONDIVIDI

Il premier risponde a un post pubblicato sul blog di Grillo

enrico-letta-beppe-grillo

È scontro tra il premier Enrico Letta e Beppe Grillo sul bonus giovani. L’incentivo per l’occupazione dei ragazzi tra i 18 e i 29 anni, come riportato dal Corriere della Sera, ha registrato 14 mila richieste. Cifra considerata troppo bassa da un attivista del Movimento 5 stelle “La tanto sbandierata misura che avrebbe dovuto garantire 200 mila assunzioni ha fallito miseramente, come qualunque persona di buon senso aveva previsto”, scrive un utente sul blog di Grillo.

Pronta la risposta del presidente del Consiglio “Come sempre più spesso gli capita, Grillo fa disinformazione – scrive Letta in una nota su facebook – Adesso torna a criticarmi sul Bonus Giovani, operativo dal 1º ottobre e sul quale già ci fu una polemica nel mese di giugno. Ebbene, quella polemica è ancora viva e la versione del governo mai è stata smentita da alcun dato oggettivo. Allora Grillo, sul suo blog, fornì strumentalmente informazioni sbagliate – anzi, con tutta evidenza false – su quali dovessero essere i requisiti  per ottenere l’incentivo per i giovani.”

Il premier fa riferimento a un post pubblicato da Grillo in data 26 giugno, quando fu varato il decreto, in cui il leader del M5S attaccava Letta con un post intitolato “Letta facce Tarzan”,  a cui il premier aveva risposto con un tweet “Si sappia che sono bugiarde le informazioni sul decreto lavoro per i giovani che Grillo mette sul suo blog per chiamarmi Pinocchio.”

Letta commenta positivamente i dati finora raggiunti “Per tornare al Bonus (e alla verità), grazie ad esso ad ottobre 14 mila giovani hanno trovato lavoro. L’obiettivo finale dell’intero progetto, triennale, è di 100 mila giovani occupati. E il fatto che al primo mese si sia arrivati già al 14 per cento del totale è evidentemente un buon segnale. Al contrario di quanto si legge oggi sul Corriere della Sera che, pur riportando correttamente le cifre da cui si evidenzia che le cose vanno secondo programma, bolla come un mezzo flop  l’operazione, con un approccio pregiudizialmente negativo e non fondato su dati di fatto, che infatti rende felice Grillo che se ne appropria.”

“La lotta alla disoccupazione giovanile – sottolinea il premier – rappresenta il pilastro della nostra azione. Io non mollerò questa lotta.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.