Aumento costi bollette

Dopo la diminuzione dei primi mesi dell’anno, da luglio le bollette dell’energia elettrica e del gas tornano a salire. I rincari per le famiglia si attestano al +4,3% per l’elettricità e +1,9% per il gas.

L’aumento è dovuto principalmente a due fattori: il continuo innalzamento del prezzo del metano e maggiori costi per il servizio di dispacciamento (distribuzione) dell’elettricità.

Terna (la società che gestisce la rete ad alta tensione e la distribuzione dell’elettricità in tutto il paese) ha segnalato, fa sapere l’Autority, “un aggravio di costi per il sistema e una alterazione del normale meccanismo di formazione dei prezzi di mercato.” Ciò vede Terna costretta a pagare di più, un aumento che si ripercuote poi sulle bollette.

Ma la questione non finisce qui. L’Autority ha infatti avviato un’indagine per accertare l’eventuale presenza di azioni illecite da parte degli operatori di energia elettrica, che potrebbero essersi messi d’accordo per determinare la salita dei prezzi in un momento in cui le centrali elettriche lavorano in perdita o non lavorano affatto.

“Strategie anomale adottate dai diversi operatori sul mercato all’ingrosso dell’energia elettrica, sia in sede di programmazione di immissione e prelievi, sia in sede di offerta di servizi di dispacciamento.”

L’Autority ha quindi fatto sapere di aver avviato un procedimento “intimando la cessazione immediata delle condotte anomale ancora in corso e prevedendo l’eventuale adozione di altre misure regolatorie”, comprese sanzioni qualora fossero accertate violazioni.

bollette luce gas

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.