CONDIVIDI

Con l’espressione body shaming si fa riferimento ad un atteggiamento di derisione nei confronti di un’altra persona per il suo aspetto fisico.

Nella società attuale, il body shaming sta diventando un fenomeno sempre più diffuso, in particolar modo fra le donne e gli adolescenti

Infatti, ci si accusa di essere grasse, obese o al contrario eccessivamente magre e anoressiche. 

Tuttavia, la cosa più buffa è che spesso a fare body shaming ci pensano “i leoni da tastiera”, quelli che per iscritto si fanno forti ma dal vivo non sarebbero mai in grado di affermare determinate cose.

Body shaming sui social

Nell’era digitale, il body shaming sta spopolando sempre di più, in particolar modo su Instagram, il social network in cui si tende a pubblicare la propria quotidianità, attraverso foto e stories. 

Tuttavia, non è sempre oro ciò che luccica e molti scatti risultano essere modificati, proprio per nascondere alcune imperfezioni fisiche. Allo stesso tempo però, nel momento in cui ci si mostra per quel che si è davvero, il rischio di ricevere insulti è sempre dietro l’angolo.

Di conseguenza, se si decide di pubblicare la propria cellulite, i kg di troppo (o di meno) scattano tutti quei commenti offensivi che non fanno di certo piacere.

E nel peggiore dei casi, se ci si ritrova dinanzi a persone molto fragili psicologicamente, il body shaming può portare ad un vero e proprio stato di depressione

Body shaming su Valentina Ferragni

Il body shaming può colpire tutti, vip compresi.

A tal proposito, qualche mese fa ci fu una polemica che mise al centro delle critiche Valentina Ferragni

La sorella minore di Chiara, aveva pubblicato uno scatto su Instagram in cui indossava un vestito super aderente. Ma la reazione di alcuni followers fu davvero assurda: la definirono chiatta e grassa. In realtà, la ragazza risulta essere abbastanza in forma.

Per fortuna, Valentina non si è avvilita dinanzi a tutta questa cattiveria ma la sorella Chiara Ferragni, ha voluto spendere qualche minuto sul suo canale social per difenderla. Ha detto così:

“È giusto accettarci per quelle che siamo. Anch’io ho dei punti deboli e dei punti di forza; cose che non mi piacciono e cose che mi piacciono. Quello che non mi piace, provo a migliorarlo ma comunque lo accetto. Mi piaccio così come sono.

Tra l’altro, non me la prendo quando una persona critica il modo in cui mi vesto. Ci sta, non posso piacere a tutti.

Tuttavia, la cosa per cui mi sento di mandare un messaggio è che mi fa molto strano che veniamo attaccate per l’aspetto fisico. Mi ritengo una persona normale, che magia in modo normale. Ingrasso o dimagrisco in base ai periodi.

Inoltre, critichiamo le persone che hanno dei fisici ‘finti’ ma quando una persona ha un fisico normale viene attaccata perché non sta bene.

Chiara Ferragni contro il body shaming

La bella influencer, ha voluto anche lanciare un messaggio sul body shaming, invitando i suoi followers a rifletterci su.

Ricordatevi che nasciamo tutte con i nostri pregi e i nostri difetti. Tutte cerchiamo di migliorare, è giusto anche accettarsi per come siamo. Io stessa ho cose che mi piacciono e cose che non mi piacciono, ma cerco nel tempo di migliorare”.

“Insomma, impariamo ad amarci di più ed evitiamo di ascoltare le cavolate che vengono dette. Io mi piaccio, ho imparato ad amare i miei difetti.

Non siete sbagliate, io non mi reputo sbagliata. Non voglio che nessuna di voi si senta in difetto se pesa 5 kg più o 5 kg meno o se avete il punto di vita stretto: siete belle lo stesso.

Inoltre, ascoltate chi vi è vicino per migliorarvi ma soprattutto ascoltate voi stesse. Non fatevi buttare giù da chi usa i social per sputare sentenze senza nemmeno metterci la faccia.

Ricordatevi che passare il tempo a insultare altre donne non vi renderà più belle, più intelligenti, più divertenti, vi renderà solo più infelici.

Assurdo che nel 2019 si debba ancora assistere al triste spettacolo di donne che insultano altre donne, soprattutto per l’aspetto fisico. Nessuno è perfetto, ma è importante amarsi per quello che siamo”.

Body shaming Elodie

Un altro caso di body shaming sta spopolando in queste ultime ore e riguarda la bella cantante Elodie.

Qui, le battute riguardano la sua eccessiva magrezza e partono da un altro cantante super famoso, ossia Marco Masini.

Durante il festival di Sanremo, entrambi hanno partecipato come concorrenti. Di conseguenza, hanno avuto diverse occasioni per rapportarsi fra di loro e scambiarsi qualche chiacchiera. 

Secondo Elodie, Masini l’ha diverse volte presa in giro, incitandola a mangiare. In un primo momento, la cantante ha reagito con il sorriso ma dopo frequenti frecciatine, ha capito che si trattasse di body shaming.

Proprio per tale motivo, ha deciso di sfogarsi pubblicamente, dichiarando in radio e su fanpage di sentirsi profondamente arrabbiata per l’accaduto. 

Ecco alcune sue parole:

“Quando io e Marco ci siamo incontrati per fare la cover di ‘Tv, sorrisi e canzoni’ mi dice ‘Mangia eh‘. E io gli ho replicato: ‘Marco io mangio’ e lui ha continuato dicendo: ‘Mangiati la Nutella’.

Cioè, io già sono complessata per questa cosa della mia magrezza. Poi ci siamo rivisti dietro le quinte del teatro Ariston e prima di esibirmi, mi guarda, sorride e mi dice: ‘Però devi mangiare’.

Insomma, non capisco. O ha aperto un ristorante o è un po’ maleducato. Io sono ancora arrabbiata con Marco Masini.

Io onestamente mi sono stancata di dovermi difendere dalle persone che pensano che io non mangi. Io mangio. Secondo me ha esagerato, il suo atteggiamento è per me inaccettabile.

Combattere il body shaming

A questo punto ci si chiede: come combattere il body shaming?

Purtroppo, non esiste un metodo universale. Si può certamente ridurre il danno ma pensare che tale fenomeno possa scomparire del tutto è un’utopia.

Tuttavia, ognuno di noi nel nostro piccolo può fare qualcosa per ostacolarlo. 

Se si dovesse diventare vittime di body shaming, la cosa più opportuna da fare è allontanare dalla nostra vita le persone nocive.

Di conseguenza, è sbagliato rispondere con la violenza verbale (ed è anche errato tenere tutto il dolore per sé). 

Pertanto, bisogna lavorarci molto su a livello psicologico, ma iniziando a reagire con la più totale indifferenza è la soluzione più idonea.

Infine, tenete a mente che avere l’approvazione di tutti è alquanto impossibile. Ciò che importa davvero è riuscire ad amare se stessi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.