CONDIVIDI

E’ in  gravissime  condizioni di salute  Francesca Sbano, la donna di 32 anni che ieri sera avrebbe ucciso la figlioletta di tre anni.

A quanto pare l’avrebbe  avvelenata, per poi lanciarsi dal terrazzo di casa, a Carovigno, in provincia di Brindisi.

La donna è stata sottoposta nella notte a un intervento chirurgico per i  traumi riportati alla testa dopo un volo di alcuni metri dal primo piano dello stabile.

E’ stata poi trasferita sempre in nottata dall’ospedale di Ostuni  all’ospedale Perrino di Brindisi dov’é al momento in coma, nel reparto di Terapia intensiva.

Questa mattina  il pm di turno, Pierpaolo Montinaro, conferirà l’incarico a un medico legale per l’autopsia sul corpo della bambina, Benedetta, trovata senza vita da soccorritori e vicini di casa nell’appartamento in cui viveva con la madre, che da poco si era separata dal marito.

pronto soccorso

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.