CONDIVIDI

Polemiche sulla tassa sul soccorso alpino

Beppe Grillo ha denunciato sul suo blog la presenza di una tassa sul soccorso alpino: in pratica, secondo quanto dichiarato dal leader del Movimento 5 Stelle, i lavoratori autonomi sarebbero chiamati a pagare una marca da bollo da 16 euro per richiedere il rimborso della giornata lavorativa persa quando si è chiamati a un intervento di soccorso.

“A rendere nota questa assurdità è il Soccorso Alpino Dolomiti Bellunesi che alza la voce in difesa dei volontari che collaborano con l’ente – si legge sul blog del comico genovese – E’ un servizio fondamentale (che già soffre di continui tagli) e spesso si tratta di questioni di vita o di morte. Obbligando i volontari a pagare una tassa del genere, non si favorisce né si incentiva di certo la loro prestazione gratuita, che ripetiamo essere di importanza vitale per la sicurezza di tutti, soprattutto dei tanti turisti che amano e vivono le nostre montagne in questo periodo. Questa tassa deve essere eliminata.”

Sulla questione è intervenuto anche un parlamentare bellunese del Pd, Roger De Menech “Voglio sapere chi è il geniale burocrate che ha fatto questa pensata. Dobbiamo lavorare per uno Stato che sia amico dei cittadini e non ostile, come dice Renzi”, ha dichiarato il deputato.

La normativa in questione riguarderebbe i cosiddetti “volontari comandati”, ovvero quei soccorritori che dipendono dalla Protezione civile. Finora la domanda per il rimborso, da presentare in duplice copia, richiedeva una marca da bollo da due euro, cifra passata a 16 euro per decisione autonoma di alcuni uffici provinciali del Lavoro.

Il rischio, sottolinea De Menech, è che “dovendo sborsare 32 euro per ottenere il rimborso, i volontari verranno meno al loro impegno e il soccorso alpino rimarrà sguarnito.”

Da qui l’urgenza di intervenire sulla burocrazia italiana “L’attuale burocrazia è ostile ai cittadini e ai contribuenti, e interpreta il proprio ruolo non al servizio degli italiani ma come potere da usare contro i cittadini.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.