CONDIVIDI

Sauna e bagno turco: benefici e differenze

Spesso considerati due nomi diversi attribuibili al medesimo trattamento, la sauna finlandese e il bagno turco sono in realtà due pratiche di benessere ben distinte, caratterizzate da origini e modalità diverse ma unite dalla loro funzione principale: recare beneficio al corpo. Questi due trattamenti, abbinati a un corretto stile di vita, permettono, tra le altre cose, di depurare l’organismo ed eliminare lo stress accumulato a causa della routine quotidiana.

Sauna e bagno turco – differenze

La prima differenza sta nelle origini: la sauna è finlandese, più in generale dei paesi nordici; il bagno turco, invece, appartiene ai paesi mediterranei. Diverse anche le caratteristiche interne dei luoghi in cui ci si sottopone a queste pratiche, le modalità di funzionamento e i benefici che sono in grado di apportare al corpo. La sauna finlandese è solitamente un ambiente rivestito in legno e munito di panche in cui è possibile sedersi o sdraiarsi, posizionate a diverse altezze; il bagno turco è generalmente rivestito in marmo o in pietra e le panche sono disposte su un unico piano.

Nella sauna il calore viene generato da una stufa e può raggiungere tre diversi livelli di temperatura: circa 50° nella panca inferiore, 75° in quella intermedia, 85° in quella superiore; il bagno turco ha una temperatura inferiore (20-25° a livello dei piedi, 40-45° all’altezza della testa) ed è caratterizzato dalla presenza del vapore, assente nella sauna: la sauna è infatti pressoché priva di umidità, mentre nel bagno turco è a livelli molto elevati (90-100%). La sauna ha un caldo intenso e secco, il bagno turco ha temperature più basse e un’umidità molto forte, aspetti che permettono tempi di permanenza più lunghi e una maggiore sudorazione, con la conseguente possibilità di eliminare più tossine.

Sauna finlandese benefici 

Gli effetti benefici più immediati che una sauna è capace di regalare sono allentamento della tensione nervosa e una generale sensazione di rilassamento. Un uso regolare delle sauna contribuisce a disintossicare il nostro organismo ed eliminare le impurità della pelle, grazie alla stimolazione della sudorazione. La pelle acquisisce maggiore tonicità ed elasticità, appare più liscia e luminosa, più resistente ad acne, psoriasi ed eczema.

sauna (1)

Il forte calore svolge un’azione antibatterica e favorisce il rafforzamento del sistema immunitario, rendendo l’organismo più forte contro i malanni di stagione, come raffreddore, mal di gola… Non solo, penetrando più in profondità, rilassa i muscoli e svolge un effetto decontratturante sulla muscolatura, velocizzando inoltre la ripresa dell’attività sportiva dopo alcune patologie localizzate come traumi muscolari o osteoarticolari. La sauna contribuisce poi a dare sollievo alla congestione nasale e alle affezioni respiratorie non gravi, e giova a chi soffre di ipertensione.

Bagno turco benefici

Le sue proprietà benefiche erano note già nel Mondo Antico. Nonostante le temperature siano più basse rispetto alla sauna, la quantità di sudore prodotto risulta essere maggiore: ciò avviene perché il caldo non eccessivo consente di sottoporsi a questo trattamento per un periodo di tempo più prolungato.

Così come la sauna, anche il bagno turco favorisce la disintossicazione del corpo e la depurazione della pelle, che diventa più luminosa, morbida ed elastica. Contribuisce poi a regolarizzare e stabilizzare la pressione; offre un valido aiuto contro i disturbi alle vie respiratorie; favorisce la circolazione, grazie alla dilatazione dei vasi sanguigni indotta dal calore; ha una funzione rilassante: riduce lo stress e la tensione  quotidiana.

Sauna e bagno turco – modalità

Dal momento che l’aria all’interno della sauna è molto secca, la seduta non dovrebbe superare i 15-20 minuti. È consigliabile fare una doccia calda prima di entrare nel locale, in modo da preparare il corpo al trattamento, e una fredda successivamente, una volta finito. Il bagno turco avviene solitamente in due fasi: 15-20 minuti in una stanza piena di vapore e poi una doccia fredda della durata di 30 secondi. È possibile ripetere il percorso un’altra volta, per poi concludere con una fase di relax di 20 minuti. In entrambi i casi è importante reintegrare i liquidi persi con  la sudorazione.

bagno turco

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.