Foto di medium.com

Tra le ultime notizie di cronaca spunta un piano diabolico di due 15enni che volevano uccidere i genitori.

La storia è ambientata a Bassano del Grappa, un comune situato in provincia di Vicenza (Vento). I fidanzatini ricordano per certi versi alcune storie che già conosciamo, come ad esempio quella di Erika e Omar. Ma qual è il motivo che li avrebbe spinti a pianificare una simile tragedia?

Sembrerebbe proprio che i due siano stati plagiati da un gruppo via web. Quest ultimo potrebbe averli spronati ad uccidere i genitori, magari per vendetta o per gioco. Ci sono ancora molti punti oscuri sulla vicenda e che richiamano al fatto del giovane ragazzino di Napoli che si è lanciato dal balcone, forse a seguito di un ricatto online.

Tuttavia, per scoprire maggiori informazioni in merito, gli investigatori stanno indagando a tutta forza. Infatti, hanno sequestrato loro moltissimo materiale digitale, tra cui smartphone, pc e tablet. Secondo alcune ipotesi, l’idea malsana sarebbe nata proprio nel periodo del lockdown.

Al momento, hanno scovato delle conversazioni davvero super agghiaccianti e che fanno riferimento alle modalità di uccisione. Soffocamento, avvelenamento, accoltellamento sono soltanto alcune delle strategie che avrebbero voluto mettere in atto.

Inoltre, stando ad una prima analisi della coppia, il potere decisionale era principalmente nelle mani di lei. Il fidanzato invece, sembrerebbe essere totalmente succube delle sue iniziative (almeno in base a quanto emerge da alcune chat).

Il blitz dei carabinieri

A smascherare le intenzioni della coppia è stato un amico del ragazzo, il quale si è recato dai carabinieri e ha raccontato tutto.

Non molto dopo dalla denuncia esposta, i militari si sono recati nelle case delle due famiglie, dando via alle indagini e alle perquisizioni. A questo punto ci si chiede: quali può essere stato il movente di tali intenzioni?

Sarà stato per libertà o soldi? E’ ancora tutto un mistero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.