CONDIVIDI

Come aiutare i bambini con i compiti per le vacanze

Compiti-vacanze-estive

Per gli studenti sono ormai arrivate le tante desiderate vacanze, ma per molti di loro vacanza non significa solo mare, relax e tanto divertimento, ma anche compiti scolastici da svolgere in questi mesi lontani dalle aule. Sono soprattutto i più piccoli a peggio digerire questo obbligo, e ai genitori spetta il dovere di sottrarre i loro bambini da momenti di svago e piacere per metterli sui libri.

Sulla reale utilità dei compiti durante le vacanze risulta diviso sia il mondo dei medici che quello degli insegnanti, ma cosa fare se la maestra del vostro bimbo è tra coloro che reputa indispensabile tenere allenata la mente durante l’estate? Come comportarsi davanti a una lista di vari esercizi che vostro figlio dovrebbe svolgere?

Ci sono alcuni semplici accorgimenti che vi consentiranno di gestire al meglio la situazione, dividendo in maniera opportuna il tempo da dedicare al relax e al divertimento, e quello da destinare ai compiti.

Per prima cosa è fondamentale organizzare un calendario in cui stabilire il giorno della settimana da riservare ai compiti. O qualche ora in diverse giornate, se preferite. È importante che siate al suo fianco mentre svolge gli esercizi, in modo tale che possiate aiutarlo in caso di difficoltà.

Cercate un posto tranquillo, fresco e rilassante dove poter fare i compiti, in casa ma anche al parco o al mare, magari sotto l’ombrellone nelle ore più calde della giornata, quando i bimbi non possono stare al sole.

Sarebbe perfetto poter organizzare gite ed escursioni in località collegate agli argomenti di studio, in questo modo i compiti diventeranno molto più interessanti. In alternativa, se non vi è possibile spostarvi da casa, potreste organizzare delle serate di compiti collettivi, basterà invitare qualche amichetto di vostro figlio e preparare una gustosa merenda: fare gli esercizi risulterà così meno pesante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.