CONDIVIDI

Consigli per proteggere i bambini in spiaggia

Mamma: come comportarsi con due gemelli

L’estate non si decide proprio ad arrivare quest’anno, ma non disperiamo, il sole e le belle giornate ci degneranno della loro presenza prima o poi, anzi, sono sicura che alla fine ci ritroveremo a dire “Basta! Non se ne può più di questo caldo”, come ogni anno!

Nell’attesa che l’estate arrivi, facciamo un ripassino di quelle che sono le regole da seguire quando prendiamo il sole, nello specifico oggi ci occuperemo dei più piccoli. Come già saprete, la ripetuta esposizione al sole senza protezione fin dalla prima infanzia, aumenta il rischio di sviluppare il melanoma in età adulta. Per proteggere il vostro bambino da questo pericolo non dovrete evitare di portarlo in spiaggia, vi basterà seguire alcuni semplici consigli. Il bimbo potrà così divertirsi senza correre rischi.

Regola numero 1: applicate la crema protettiva almeno mezzora prima dell’esposizione al sole e ripetete l’applicazione più volte durante la giornata, in particolare dopo i bagni in mare.

Regola numero 2: il fattore protettivo deve essere di 50+ per i bambini fino a tre anni di età, per quelli più grandetti si può scendere fino a trenta, ma solo se la carnagione è mediterranea. In caso di pelle chiara, lentigginosa o che tende ad arrossarsi, sarebbe più opportuno continuare con la protezione totale.

Regola numero 3: evitate di esporre i bimbi al sole nelle ore più calde della giornata.

Regola numero 4: fate indossare loro cappellini e occhiali da sole.

Regola numero 5: ricordate di fargli bere molti liquidi, acqua e succhi di frutta in particolare. La calura estiva tende infatti a disidratarci.

partorire consigli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.