Baciare sulla bocca il bimbo: sì o no?

Baciare sulle labbra il proprio bambino: c’è chi lo approva e chi, al contrario, condanna senza se e senza ma tale pratica. I contrari sono mossi prevalentemente da questioni educative e igieniche. Che insegnamento do a mio figlio? Penserà che chiunque possa baciarlo? Andrà dagli estranei a dare o chiedere baci?

I genitori favorevoli al bacio sulle labbra sono fermamente convinti che si possa fare solo con mamma e papà, sono esclusi anche i parenti più stretti. Ma ciò non esula da effetti indesiderati, come il rischio di trasmettere il messaggio che sia un rito morboso, oppure che il piccolo finisca per considerare questo scambio di affetto con mamma e papà come un gesto da condividere con chiunque.

In effetti, come sottolineano gli esperti, a poco serve spiegargli che solo la mamma e il papà possono baciarlo. Nella sua tenere età, infatti, non è in grado di comprendere appieno la differenza, solo con la crescita scoprirà l’esistenza di comportamenti e gesti intimi. Così come capirà la differenza tra i baci dati ai genitori e quelli che si scambierà con la fidanzata (o fidanzato).

A ciò si aggiunge la questione igienica: il bacio sulle labbra può effettivamente trasformarsi in un veicolo di germi. Ma in questo caso è sufficiente prendere alcune precauzioni, come evitare di baciare il bambino dopo aver fumato o mangiato, oppure quando si è raffreddati.

I genitori a favore del bacio attribuiscono a questo semplice gesto il potere di rafforzare il legame tra genitori e figli, e per questo motivo pensano che non debba mancare sopratutto nei primi anni di vita.

Baci sì, ma con moderazione: non deve diventare un’abitudine morbosa. Potrebbe essere lo stesso bimbo a dare segnali di fastidio quando l’affetto dei genitori inizia ad essere eccessivo.

Fino a che età possono essere dati i baci sulle labbra? Anche in questo caso la risposta può giungere direttamente dal bambino. Una volta diventato grande, infatti, potrebbe decidere di tenersi alla larga dai baci con mamma e papà. Ma ci sono tanti casi in cui tale scambio di affetto continua anche quando il bambino è ormai un adulto.

Per concludere, non si tratta di una pratica verso il quale si può esprimere una totale condanna o una piena approvazione. La scelta spetta ai genitori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.