L’inchiesta Baby squillo dei Parioli continua, e tra la lista delle persone indagate si sarebbe aggiunto il nome di Mauro Floriani, marito della senatrice Alessandra Mussolini.

I carabinieri del nucleo investigativo di Roma sono ancora a lavoro ed avrebbero individuato già una ventina di clienti delle ragazze baby squillo dei Parioli, ora finiti sotto accusa. Oltre a Mauro Floriani ci sarebbero altri nomi illustri nella lista nera, secondo quanto emerso dalle verifiche coordinate dal procuratore aggiunto Maria Monteleone il pm Cristina Macchiusi. Gli inquirenti stanno proseguendo le indagini con l’obiettivo di smascherare i possibili frequentatori delle baby prostitute per cercare di stabilire le responsabilità di chi frequentava quelle adolescenti. Per quanto riguarda le persone che sono state già identificate ed accusate, li attende un processo con rito immediato.

Il nome Mauro Floriani è emerso in seguito all’esame dei tabulati telefonici: telefonate ed sms dai cellulari delle due ragazzine di 14 e 16 anni che per mesi hanno nascosto la loro seconda vita presso l’appartamento di Viale Parioli. Il marito della senatrice è stato iscritto nel registro degli indagati, ed ha chiesto lui stesso di essere interrogato, probabilmente conscio del fatto che i tabulati avrebbero prima o poi riportato al suo nome. Si è scoperto poi che dal suo cellulare sono effettivamente partiti messaggi e chiamate per organizzare gli incontri con le adolescenti.

Floriani si difende sostenendo di non aver consumato rapporti con le due ragazzine, anche se in base alla procura, lui come gli altri indagati erano consapevoli della minore età delle ragazze, ma sarebbero stati comunque disposti a pagare per fare sesso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.