idlib

Secondo una fonte ufficiale USA che ha rivelato tutto alla CNN, l’intelligence statunitense avrebbe intercettato alcune comunicazioni militari siriane prima dell’attacco a Idlib con il gas.

Le intercettazioni analizzate nelle ore successive all’attacco

Nelle ore successive al tragico attacco con il gas nella zona di Idlib queste intercettazioni sarebbero state oggetto di esame. La fonte che ha interagito con la CNN ha affermato che negli USA non erano al corrente del raid.

Il reperimento delle intercettazioni non è un fatto straordinario. Spesso gli USA intercettano comunicazioni nella zona della Siria e dell’Iraq, esaminandole solo in alcuni casi straordinari.

Le fonti ufficiali rivelano che, per ora, dal materiale intercettato non è emerso alcun collegamento tra l’attacco e i servizi segreti russi.

La fonte che ha comunicato con la CNN ha dichiarato che è molto probabile che questo sia successo perché i russi sono particolarmente attenti a non far intercettare le loro comunicazioni.

 

1 commento

  1. Intercettazioni revisionate nelle ore successive all’attacco. La fonte Usa sottolinea però che Washington non sapeva dell’attacco prima che succedesse. Peccato, avrebbero potuto fermarli ma non l’hanno fatto. A che serve intercettare se non si agisce tempestivamente per intervenire ed evitare bombardamenti. C’è qualcosa che non mi convince.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.