Strano ma vero: l’argilla verde è un ottimo strumento per la pulizia dei denti.

Essa  infatti rappresenta assolutamente una polvere curativa ricca di minerali e di oligo elementi.

Mineralizza i denti e combattere i problemi di natura batterica che caratterizzano il cavo orale: ascessi, pus, tagli, fermentazioni batteriche ecc.

La sua leggera azione abrasiva rimuove efficacemente la placca rendendo i denti più bianchi e puliti.

Argilla verde per lavarsi i denti

Rimedio casalingo:

Preparate un’infusione con  menta e il timo, lasciandola riposare e raffreddare.
Una volta che sarà pronta, filtratela  e  aggiungete un cucchiaio di sale dell’Himalaya e 25 gocce di estratto di echinacea. A continuazione si aggiunge lentamente l’argilla verde fino a che prende la consistenza di un dentifricio.

L’argilla verde si trova in erboristeria o al supermercato e la sua applicazione è facilissima.  Tempi addietro era usata come unico cosmetico di bellezza perchè essa, oltre a pulire e rendere bianchi i denti, rende la pelle luminosa e priva di impurità.

Come lavare i denti in modo corretto

Mantenere una buona igiene orale è importante non solo per la salute dei denti, ma anche per ridurre le visite e le sedute dal dentista.

Per un’eccellente pulizia dei denti non devono mancare dentifricio, spazzolino, filo interdentale e colluttorio. Lo spazzolino e il dentifricio vanno usati almeno tre volte al giorno, mentre il colluttorio va usato solamente per certi periodi di tempo perché un uso prolungato potrebbe avere effetti negativi sullo smalto dei denti. 

Per una migliore pulizia si può scegliere uno spazzolino elettrico. Questo tipo di spazzolino, infatti, riesce a contrastare a fondo la formazione della placca rispetto ai tradizionali spazzolini.

Adottando questi piccoli e semplici accorgimenti quotidiani i buoni risultati sono dietro l’angolo, ma non sempre la pulizia di routine è sufficiente.

Per intervenire più a fondo l’unica soluzione è la pulizia professionale da parte del dentista.

Quando costa la pulizia dei denti professionale?

Quanto costa la pulizia dei denti? Ogni quanto va fatta? 

Prima di rispondere a queste domande è importante sapere che esistono due tipologie di pulizie dei denti differenti: quella tradizionale di routine che effettuiamo tutti i giorni con lo spazzolino e il filo interdentale e quella professionale (detartasi professionale) praticata dal dentista.

La pulizia dei denti effettuata direttamente dal dentista è molto vantaggiosa: elimina tartaro, placca e batteri che si formano all’interno della bocca, favorisce lo sbiancamento dei denti, rafforza la masticazione, evita la formazione di infiammazione delle gengive, previene la formazione successiva di tartaro e placca e riduce l’alitosi.

I dentisti consigliano di sottoporsi alla pulizia dei denti ogni sei mesi.

Il costo per la pulizia dei denti professionale va dai 60 ai 100 euro. Vista l’importanza della detartasi professionale e i costi non troppo elevati è meglio investire questa somma iniziale piuttosto che andare incontro ad un intervento più dispendioso in futuro.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.