CONDIVIDI

Omicidio volontario e forse violenza sessuale

Non una caduta accidentale ma un omicidio: è ciò che è emerso dall’autopsia sul corpo del piccolo Andrea Loris Stival, il bambino di 8 anni trovato morto in un canale di scolo in provincia di Ragusa.

I primi accertamenti hanno inoltre portato alla luce un altro orribile dettaglio: Andrea potrebbe essere stato violentato prima di essere ucciso.

L’autopsia, che continuerà anche oggi, ha evidenziato la presenza di una profonda ferita alla testa compatibile con un colpo contundente o con una caduta da oltre cinque metri.

Fin da subito è apparso strano che Andrea potesse aver compiuto tutta quella strada da solo senza che nessuno lo notasse, il luogo del ritrovamento dista infatti 4 km dal paese. L’ipotesi più accreditata è che il piccolo si sia allontanato da scuola insieme a una persona che conosceva bene, forse la stessa che da tempo abusava di lui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.