CONDIVIDI

Ancona: ennesimo omicidio-suicidio

omicidio suicidio ancona

L’ennesima tragedia familiare si è consumata nel pomeriggio di ieri a Castelfidardo, in provincia di Ancona, in un’abitazione annessa all’azienda Rico: Diego Allori, 62 anni, ha ucciso sua moglie Stefania Malavolta, 44 anni, e poi si è tolto la vita.  A trovare i corpi dei due coniugi è stata la figlia 24enne. Si ipotizza che all’origine di questo ennesimo omicidio-suicidio ci sia la gelosia.

Secondo la ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che la lite tra i due sia scoppiata tra le 14 e le 16. Tutto sarebbe cominciato in cucina, dove l’uomo ha afferrato un coltello e ha colpito ripetutamente la moglie. Lei ha tentato di difendersi rifugiandosi in bagno, dove il marito l’ha strangolata con il tubo della doccia. Una volta tornato in sé, resosi conto di quello che aveva fatto, Allori ha deciso di togliersi la vita impiccandosi nella ringhiera del palazzo.

 I due corpi privi di vita sono stati trovati dalla figlia, che era uscita di casa per andare ad Ancona subito dopo aver pranzato con i genitori, lasciandoli in una situazione che sembrava tranquilla. La ragazza aveva più volte tentato di contattarli telefonicamente, non ricevendo alcuna risposta, era tornata a casa per accertarsi che fosse tutto a posto. Una volta rincasata, la tragica scoperta.

La causa della morte di Stefania Malavolta sarebbe il soffocamento, perché nessuna delle coltellate, stando a una prima verifica, avrebbe colpito organi vitali. Gli esami autoptici, che saranno effettuati sui due coniugi lunedì e martedì, daranno risposte più certe.

I due lavoravano come custodi e impiegati presso l’azienda Rico, una’azienda di prodotti elettronici con 140 dipendenti. Questo farebbe escludere motivi economici dietro il folle gesto.

Le indagini sono condotte dai carabinieri di Osimo e coordinate dal pm Ancona Bilotta. Per ora non vi è nessuna certezza sul perché dell’omicidio: nessuna apparente tensione tra i due coniugi, nessun precedente di violenza domestica, solo qualche piccolo screzio tra i due. Allori è stato descritto come un uomo “tutto casa e lavoro”, riservato e per nulla aggressivo. Forse un raptus dovuto alla gelosia nei confronti della moglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.