CONDIVIDI

Ci sono coppie che s’amano più di quanto riusciamo ad immaginare, eppure non riescono a stare insieme per più di un certo periodo di tempo. Vivono male la rottura, si disperano con amici, familiari e non solo.

A volte viene da chiedersi “Se si amano così tanto da star così male quando si lasciano, perché non restano insieme?”.

Questa è una domanda a cui non siamo mai riusciti a dare una risposta razionale e il perché è molto semplice: l’amore (e le sue implicazioni) sono tutto tranne che razionali.

Anni fa i Neri per Caso cantavano “Si può amare da morire, ma morire d’amore no”.

Perché quando sia ama troppo e non si ha la possibilità di vivere quell’amore, ci sembra di morire dentro.

Ci sono, aimé, dei casi in cui ci si ama davvero tanto ma per quanto grande possa essere quell’amore, non basta a colmare un qualcosa che tiene le due persone separate e che col tempo continua a separarle.

E cos’è questo qualcosa?

Andiamolo a scoprire:

  • DISTANZA: è vero ciò che si dice “Se l’amore è vero, i chilometri non contano” ma è altrettanto vero che se non si ha una futura speranza di vivere insieme, non si costruirà mai la quotidianità che permette ad una coppia di trovare i propri equilibri e di conoscere sempre più a fondo l’altro, giorno dopo giorno.
  • DIFFERENZA D’ETÀ: a tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di invaghirsi di una persona con qualche anno in più. A volte quella differenza d’età è un incentivo, perché l’altro o l’altra ci sembra più maturo/a dei nostri coetanei. Altre volte la differenza d’età si vede ma non ci pesa tanto, vediamo le differenze che ci sono e le osserviamo anche un po’ divertiti ma quasi mai infastiditi. Infine ci sono casi in cui la differenza d’età è un muro invalicabile, contro il quale siamo costretti a sbattere più e più volte fino a renderci conto che, anche se ci tenessimo per mano, non riusciremmo mai a scavalcarlo, nonostante tutto l’amore che abbiamo e che ci hanno dimostrato.
  • DIFFERENZA DI CLASSE: sembra ormai un luogo comune più che superato, ma tra la prima classe che costa mille lire e la terza che costa dolore e spavento, a volte non tutte le storie finiscono bene. Per alcune coppie differenze di stipendio o di ceto sociale possono fare la differenza. Sì, tutti sappiamo che moralmente siamo tutti alla stessa altezza, che nasciamo tutti uguali e che quello che conta nella vita sono le scelte e le azioni che facciamo. Pensateci, se fosse davvero così, se tutto andasse come dovrebbe andare e tutti fossero spinti da una morale più che impeccabile, nel mondo non ci sarebbe chi muore di fame e l’utopica pace di cui le Miss di tutto il mondo non fanno che sperare sarebbe già arrivata da un pezzo. Quindi fateci il callo: differenze di classe e ceto sociale, purtroppo, esistono ancora e ancora fanno disperare giovani coppie, e non solo.
  • DIFFERENZE DI RELIGIONE: anche questo è un altro punto dolente. Non dovrebbe essere qualcosa che divide, ormai nel ventunesimo secolo dovremmo essere abituati ad accettare l’interculturalità e un credo diverso dal nostro. Eppure, non è così per tutti.
  • PROGETTI DIVERSI PER IL FUTURO: quando due persone stanno insieme da un po’, solitamente iniziano a progettare il loro futuro insieme. E se quel futuro non è lo stesso per entrambi? Arrivano i problemi. Problemi a cui, la maggior parte delle volte, non sappiamo porre rimedio.

Avete altre risposte alla domanda “Se si amano così tanto da star così male quando si lasciano, perché non restano insieme?”

Scrivetecele in un commento!

 

Caterina Perilli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.