Ci sono particolari atteggiamenti che possono verificarsi quando ci si innamora.

Ci avete mai fatto caso? Gli uomini e le donne reagiscono diversamente all’innamoramento.

Nel cervello della donna, ad esempio, si attivano le aree dell’energia e dell’euforia e il cervello femminile dà una risposta più romantica.

Oltre a studi e ricerche anche alcuni siti, come Elite Daily, hanno proposto un elenco di dieci curiosi sintomi che possono verificarsi a qualsiasi età.

La prima cosa da ricordare è che l’innamoramento provoca alcuni cambiamenti anche a livello fisico, gli ormoni “impazziscono”: le mani sudano e il cuore batte più velocemente.

Questo cambiamento è dovuto a quella parte del nostro cervello (il mesencefalo) che produce più dopamina, l’ormone che produce il piacere e l’eccitazione. Se andate a dormire e vi svegliate pensando a lui, non temete! Questo fenomeno è di solito inconscio e automatico.

Potrebbe essere peggio ritrovarsi a ridere senza motivo poiché questo accade frequentemente quando ci si sta innamorando è essere più ossessive e ritrovarsi spesso a fare piccoli discorsi mentali.

Altro sintomo da non sottovalutare è sicuramente ritrovarsi a fare cose imbarazzanti e senza senso, ma anche curare maggiormente il vostro aspetto.

Quando ci si innamora si è particolarmente felici e spensierati, perciò potreste ritrovarvi a cantare ovunque e non solo sotto la doccia. Se poi vi capita di fare chilometri su chilometri per vedere la persona in questione e notate subito quello che fa, il dado è tratto!

Amici di letto (Friendship with benefit)

L’espressione friends with benefit viene utilizzata per indicare i cosiddetti “amici di letto”: due persone che non sono fidanzate ma a cui piace vedersi di tanto in tanto per passare del tempo “sotto le lenzuola”.

Nel film che ha visto come protagonisti Mila Kunis e Justin Timberlake, intitolato proprio “Amici di letto”, i due finivano per innamorarsi l’uno dell’altro, un lieto fine in perfetto stile americano, ma non sempre corrispondente alla realtà.

Il rischio che si corre quando si decide di dar vita a un rapporto del genere è infatti quello che uno dei due si ritrovi con il cuore spezzato. Da qui la necessità di fissare dei paletti.

La sessuologa canadese Carlen Costa ha stilato 21 regole, pubblicate dal sito Brasil Post, per una perfetta relazione tra friends with benefit: 17 sono sicure, 4 dubbie.

  1. È necessario prendere atto fin da subito che si tratta di un’amicizia a breve termine.
  2. Il numero consigliabile di incontri va da una volta a settimana a una al mese, a meno che non si tratti di una vacanza o di un weekend lungo.
  3. Va bene offrire o accettare cene ma mai aspettarsi regali di compleanno o per le feste ufficiali: si tratta di un comportamento riservato alle relazioni ufficiali.
  4. Il sesso deve sempre essere sicuro.
  5. Meglio evitare che il FWB sia un collega di lavoro: le riunioni potrebbero essere molto imbarazzanti.
  6. Gli sms devono essere limitati durante il giorno e quelli hot devono essere inviati solo di notte. Da evitare le conversazioni lunghe, per quelle ci sono gli amici “semplici”.
  7. Per quanto riguarda le chiamate, invece, vanno bene quelle necessarie per mettersi d’accordo su dove e quando vedersi.
  8. Confrontarsi sulle foto osè: non sono obbligatorie e a uno dei partner potrebbero non piacere.
  9. Semplicità e serenità a letto: un buon FWB non pensa esageratamente al look e alla situazione che sta vivendo, si gode il momento.
  10. Non innamorarsi. Mai.
  11. Sperimentate: questo tipo di rapporto è il terreno migliore per provare qualcosa di nuovo in ambito sessuale.
  12. Ci si deve divertire in due: niente egoismi.
  13. Non è vietato dormire insieme ma non deve essere un atto dovuto. Se si abita vicini, è meglio che ognuno torni a dormire a casa propria.
  14. Regola delle 72 ore: non fare programmi oltre i tre giorni, a meno che non si abiti in città diverse.
  15. Sincerità: se non siete più interessati al rapporto, è bene informare subito il partner.
  16. Meglio fissare le regole fin da subito e se qualcosa non va, ditelo subito, in modo da trovare una soluzione insieme.
  17. “Piacere e intimità fisica, un distillato di carnalità, lussuria e indulgenza. Può significare qualcosa o niente”. Date il meglio di voi stessi e diveritevi.

Poi ci sono le regole dubbie, cioè quelle su cui la sessuologa nutre qualche perplessità: niente presentazioni ad amici e familiari: distinzione fondamentale fra una relazione tradizionale e una storia da FWB; nessuna chiamata nelle 24 ore successive al sesso, a meno che non sia per ringraziare della serata trascorsa. Ma non deve diventare un’abitudine; “darsi il cinque” come gesto celebrativo è accettabile, ma solo se entrambi festeggiano qualcosa; trasformare la colazione mattutina in un brunch può portare il rapporto oltre il confine stabilito.

Evitare di discutere al cellulare

Il cellulare è ormai diventato un oggetto immancabile all’interno delle nostre vita, è diffuso in particolare tra i più giovani ma anche i genitori, volenti o nolenti, si sono dovuti convertire all’uso di questo apparecchio, dal momento che in alcuni casi è l’unico modo per rimanere in contatto con i propri figli, sapere se va tutto bene, se sono arrivati a destinazione quando sono fuori casa, se hanno bisogno di qualcosa.

Se prima, quando si usciva di casa, il controllo rituale riguardava portafogli e chiavi, ora si è aggiunto anche il cellulare “Portafogli? C’è! Chiavi? Ci sono! Cellulare? Anche! Ok allora possiamo andare.” Rito che si ripete ogni qualvolta usciamo da un locale o dai mezzi pubblici, onde evitare di perdere pezzi per strada.

Non possiamo nasconderlo, in alcuni casi il telefonino ci torna davvero molto utile, ma bisogna stare attenti a come lo si usa perché è in grado di trasformarsi in una lama a doppio taglio, in particolare nelle relazioni. Gli innamorati, soprattutto se molto giovani, si scambiano una quantità enorme di messaggi al giorno, un mezzo rapido ed economico per stare sempre in contatto, molto utile soprattutto in caso di una relazione a distanza. Ma c’è una cosa che non bisognerebbe mai fare attraverso gli sms, quale? Litigare! È altamente sconsigliato perché una piccola discussione può trasformarsi in una lite furiosa, questo accade soprattutto per due ragioni.

In primis perché attraverso i messaggi si può fraintendere il tono assunto dal partner. Un sms scritto con uno stato d’animo tranquillo può essere interpretato dall’interlocutore come un attacco. Un messaggio scritto con ironia per tentare una riappacificazione, può non essere capito, provocando involontariamente una reazione opposta che fa degenerare ulteriormente la situazione che magari dal vivo si sarebbe risolta con una risata e un abbraccio.

In secondo luogo, è meglio evitare discussioni al cellulare perché è praticamente impossibile fare lunghi discorsi nel tentativo di spiegare la propria posizione e le proprie ragioni, si finisce quasi sempre per peggiorare le cose, si rischia di sommare un numero enorme di fraintendimenti che non fanno altro che ritardare la riappacificazione. Invece di perdere tempo e incrementare mal di stomaco e mal di testa per il nervoso, chiamatevi! La soluzione ideale sarebbe un confronto faccia a faccia, ma se questo, per varie ragioni, non è possibile, potete ripiegare su una telefonata. Porrete fine agli equivoci legati agli sms, potrete chiarirvi e concludere finalmente la litigata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.