CONDIVIDI

Sabato 24 novembre prenderà il via la dodicesima edizione di Amici, e nelle ultime ore sono trapelate alcune possibili novità nella formula del programma.

Nella fase serale della passata edizione, come sicuramente ricorderete, era stato introdotto il girone dei Big, nel quale aveva trionfato Alessandra Amoroso. Questa scelta aveva scatenato le proteste della stragrande maggioranza dei telespettatori, delusi per il fatto che gli ex concorrenti di Amici oscuravano quelli nuovi, rilegati a fare da contorno e a essere chiamati in causa solo per un’ora, quando invece i veri protagonisti sarebbero dovuti essere loro.

Sembrerebbe che la marea di critiche ricevute abbia fatto cambiare idea alla padrona di casa Maria De Filippi, che avrebbe deciso di eliminare la categoria Big per concentrare l’attenzione sui nuovi allievi. Su questo ritorno al passato avrebbe inciso anche un altro motivo, ovvero le scarse vendite relative ai dischi dei tre finalisti Carlo Alberto Di Micco, Ottavio De Stefano e il vincitore della sezione canto Gerardo Pulli. Cifre davvero irrisorie se paragonate al grande boom di vendite registrate negli anni scorsi. La causa principale di questo sarebbe stata ricondotta proprio a quella ben poca visibilità avuta nella fase finale del programma, dove i ragazzi, se avessero avuto il giusto spazio, avrebbero mostrato il loro talento e, forse, la considerazione nei loro confronti sarebbe stata diversa.

Da qui la decisione di lasciare a casa i Big..più o meno. Sì, perché le vecchie glorie non saranno del tutto escluse dal programma, ma vi parteciperanno nella veste di “ospiti speciali”. Non solo, la De Filippi sembrerebbe intenzionata a organizzare ben cinque serate all’Arena di Verona, e non solo due come accaduto nella passata edizione. Queste però avverranno dopo la proclamazione dei vincitori di Amici 12, e saranno dedicate esclusivamente alle sfide tra i Big defilippiani e i grandi della musica italiana. A tal proposito, sono già circolati alcuni nomi: Biagio Antonacci, Tiziano Ferro, Pino Daniele e Roberto Vecchioni, il quale sarà anche uno dei professori della scuola.

Ci teniamo a sottolineare che si tratta solo di voci per ora (la qui la decisione di utilizzare il condizionale), attendiamo ufficialità.

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.