CONDIVIDI

Dopo gli attentati di Barcellona il livello di allerta terrorismo nel nostro Paese si è alzato notevolmente. In tutti i luoghi di ritrovo di molte persone le misure di sicurezza sono state messe in atto in modo ancor più scrupoloso e dove già presenti sono state aumentate.

Messaggio tradotto dall’afgano: “vi faremo morire tutti”

Anche i parchi di divertimento sono tenuti sotto osservazione dalla forze dell’ordine e l’ultima minaccia di allarme terrorismo arriva proprio da uno dei maggiori parchi tematici d’Italia, nello specifico Gardaland. All’interno del parco è stato, infatti, ritrovato un biglietto con un messaggio scritto in afgano, tradotto poi in questo modo: “a morte tutti gli occidentali. Prima o poi vi faremo sparire tutti“.

Indagini e misure di sicurezza

La notizia è stata rivelata solo nelle ultime ore, ma il ritrovamento del biglietto risale allo scorso 17 luglio. Il biglietto è stato trovato nei pressi di una delle tante attrazioni del parco di divertimento e grazie al filmati delle telecamere di videosorveglianza è stato possibile vedere che il biglietto sarebbe stato lasciato da una persona con il volto coperto da un abito lungo molto simile a quelli utilizzati dalle donne arabe. 

Le misure di sicurezza sono state alzate con controlli anche da parte delle unità speciali di polizia e carabinieri presenti in borghese all’interno del parco. Secondo quanto rivelato da Aldo Maria Vigevani, amministratore delegato di Gardaland, si tratterebbe solamente di un brutto scherzo messo in piedi da un mitomane e il responsabile sarebbe già stato individuato. L’allerta comunque non è cessata e i parchi tematici come gli altri luoghi sensibili come l’Arena di Verona, il Colosseo a Roma e il Duomo a Milano continuano ad essere sorvegliati e con costanti piani speciali al fine di scongiurare le ipotetiche minacce di attentato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.