Chi è Alessio Inturri?

Alessio Inturri è il regista di varie fiction andate in onda negli ultimi anni su Canale 5, tra cui “Non è stato mio figlio”, la cui partenza è prevista per metà marzo.

Alessio Inturri carriera

Nato a Roma nel 1975, inizia a muovere i primi passi nel 1998 come assistente alla regia. Nel 2000 diventa primo aiuto regista e lavora in numerosi progetti sia cinematografici che televisivi, tra cui “Il bello delle donne”, “Cuore contro cuore”, “Codice Rosso”, “A luci spente”, “Carabinieri”, “Le stagioni del cuore”, “Il sangue e la rosa” e altri.

Nel 2008 dirige il suo cortometraggio “Rapina a mano armata – il corto”. Nello stesso anno gli viene affidata la regia della serie tv “L’onore e il rispetto – Parte seconda”, con Gabriel Garko.

A cui fanno seguito altre fiction da lui dirette: “Caterina e le sue figlie 3” (2009); “Il peccato e la vergogna” (2010); “Sangue caldo” (2011); “L’onore e il rispetto – Parte terza” (2011); “Rodolfo Valentino – La leggenda” (2013); “Furore – Il vento della speranza” (2013); “Il peccato e la vergogna 2” (2014); “L’onore e il rispetto – Parte quarta” (2015). Ultima, in ordine di data, “Non è stato mio figlio”, un’altra fiction con Gabriel Garko.

Sulla regia di “Rodolfo Valentino – La leggenda” ha dichiarato: “Un’esperienza entusiasmante, l’emozione di dare forma ad un mito, il divertimento di mettere in scena la rutilante Hollywood degli anni ’20, la gioia di accompagnare per mano il sogno di un uomo che, dall’Italia di inizio secolo, è riuscito a diventare il divo più grande di tutti i tempi. Questo per me è stato dirigere ‘Rodolfo Valentino, la leggenda’! Questo e molto altro. In giro tra l’Italia, la Bulgaria e la California, è stato un ‘viaggio’ unico, magico e irripetibile, percorso con infinita passione e determinazione.”

inturri alessio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.