CONDIVIDI

Fino a qualche anno fa lo conoscevano soltanto i suoi clienti, i parenti e gli amici. Ma da quando Alberico Lemme ha invaso il salotto delle trasmissioni di Barbara d’Urso è diventato uno dei personaggi più popolari, ma anche più controversi della televisione italiana.

Alberico Lemme vita privata

Ma vediamo un po’ più da vicino chi è Alberico Lemme e perché negli ultimi tre anni è diventato così famoso. Classe ’58, abruzzese di Archi (in provincia di Chieti), molti pensano che sia un dietologo oppure un nutrizionista visto che è diventato celebre grazie alla dieta che porta il suo nome. Invece in realtà è un farmacista che si è specializzato in regimi alimentari inventandone uno che adesso è seguitissimo.
Tra i suoi clienti infatti ci sono molti Vip, a cominciare dall’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (ed è probabilmente per questo che ha trovato un ambiente privilegiato nelle reti Mediaset e in particolare da Barbara d’Urso), oltre a Romina Power e Flavio Briatore, Lucio Presta e la moglie Paola Perego, ma anche Lorella Cuccarini.
Della sua vita privata in realtà però si sa molto poco. Della moglie lui non ha mai parlato e non risulta da nessuna parte, segno che probabilmente anche se lui non ama parlarne e non ci sono mai state ammissioni su questo argomento, i due comunque si sono separati.
Il dottor Lemme ha anche due figli: Marta, che è diventata anche lei farmacista, ed Enrico. Proprio ai figli è legata una delle ultime polemiche delle quali il dottore è stato protagonista. Quanto è entrato al Grande Fratello 16, come ‘guastatore’ e non come concorrente, una delle prime frasi che ha detto è stata “Se i miei figli muoiono non m’importa” scatenando la reazione indignata degli altri concorrenti e del pubblico da casa
Più tardi si è anche spiegato, raccontando che quando è nata la figlia tutti gli avevano detto che sarebbe stata un’emozione incredibile e invece non è stato così. Poi quando ha compiuto sei mesi e un anno si è chiesto cosa sarebbe successo se fosse morta e si è risposto che non gli sarebbe dispiaciuto. Così è stato anche per il figlio e quindi li ha cresciuti dicendo loro: “Se tu muori a me non interessa”.
Parole confermate anche dal figlio Enrico che però contrariamente a quanto pensa il pubblico apprezza l’atteggiamento del padre. Con questi metodi di educazione così duri, loro sono maturati in fretta crescendo in modo libero e responsabile. Ma il pubblico da casa non ha apprezzato questa ennesima uscita provocatoria del dottore.

Come funziona la Dieta Lemme

Alberico Lemme però è diventato notissimo per il suo metodo che aiuta a perdere anche molti chili senza. La Dieta Lemme non prevede, contrariamente a molti altri regimi alimentari, l’utilizzo in cucina di frutta e verdura perché secondo lui fanno solo ingrassare, come succede per i maiali, mentre c’è grande spazio per i carboidrati e le proteine.
Ci lavora sopra da una ventina d’anni e adesso il metodo è arrivato alla sua versione più perfetta. C’è una prima fase dedicata al dimagrimento, anche drastico, e una seconda che invece punta al mantenimento per consolidare i risultati ottenuti. E alla base c’è il rispetto rigoroso degli orari nei quali consumare i pasti durante il giorno.
Infatti nella Dieta Lemme sono previsti tre pasti principali più due spuntini o merende: la colazione va fatta entro le 9.30 del mattino, il pranzo tra mezzogiorno e le 14 e la cena fra le 19 e le 21. In mezzo ci sono anche un primo spuntino attorno alle 10.30 e un secondo nel pomeriggio a base di thé e spicchi di limone tra le 16 e le 17. Allo stesso modo si deve eliminare il sale (anche quando si fa bollire la pasta), lo zucchero, tutti i dolcificanti, il latte con i suoi derivati e il pane.
In compenso però pasta, carne e pesce a volontà, olio extravergine di oliva, peperoncino e pepe per condire, tutte le cotture possibili a cominciare dai cibi fritti. Non contano le quantità di quello che si mangia ma il loro apporto biologico, rispettando il fatto che i carboidrati (quindi la pasta) vanno mangiati solo a colazione mentre negli altri due pasti principali sono riservati alle proteine della carne e del pesce.
E se ci sono vegetariani? Esiste una Dieta Lemme speciale anche per loro. Ovviamente bisogna sostituire la carne e il pesce con le verdure, ricche comunque di proteine. Parliamo ad esempio , carciofi, asparagi, funghi, cipolle.
La Dieta Lemme è stata in realtà molto criticata anche da esperti nutrizionisti perché con la sue dose abbondante di proteine potrebbe comportare notevoli problemi al fegato e ai reni costretti ad un super lavoro quotidiano. Ma quelli che l’hanno seguita assicurano gli ottimi risultati e la mancanza di controindicazioni reali, a patto di bere almeno due litri di acqua al giorno.

Il dottor Lemme “Testa di Donna”

Alberico Lemme è fatto così: non ha un rapporto facile con nessuno ma sembra avere un rapporto conflittuale soprattutto con le donne. Secondo lui, come ha ripetuto in un’intervista a ‘TvBlog’, il sesso femminile troppo spesso è bloccato dall’emotività, dimostrata da numerosi studi scientifici, e quindi è corretto sostenere che le donne sono esseri non evoluti anche se loro non lo vogliono accettare perché sono sono in grado di analizzare questa affermazione ma hanno solo una dose di slancio emotivo per attaccare chi lo dice.
Non è un caso quindi che nella sue breve permanenza dentro alla casa del Grande Fratello 16 i suoi scontri verbali più violenti siano stati proprio con le concorrenti. Il più clamoroso quando il dottor Lemme ha soprannominato Ambra Lombardo (ancora prima che lei si mettesse con Kikò Nalli) “professoressa del pisello”. Una frase che non è piaciuta alla ragazza e nemmeno a Valentina Vignali.
La giocatrice di basket e modella lo ha attaccato subito, dicendogli che avrebbe dovuto almeno scusarsi. Lui ovviamente non lo ha fatto e così l’ha attaccato: “Ringrazia che sei qua, ci vediamo fuori, Lemme. Non ti sputo in faccia solo perché siamo davanti a tutta Italia. Sei veramente la m**da”.
Ma clamorosi sono stati anche gli scontri di Alberico Lemme come ospite di ‘Domenica Live’ per illustrare la sua dieta. Come quella volta in cui l’ex gieffino e opinionista Raffaello Tonon ha messo in discussione i suoi metodi: “Lemme stia attento perché faccio nomi e cognomi di gente che ha rovinato. Conosco persone alle quali ha fatto perdere anche 50 chili e poi reni e fegato hanno smesso di funzionargli. Se avesse della dignità starebbe a casa, lei non salva il mondo, salva il suo portafoglio. Lei è un cialtrone”. Ma lui incassa e tira sempre dritto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.