CONDIVIDI

In pochi sanno che l’acqua di cottura della pasta può essere riciclata e utilizzata in tanti modi diversi. Col passare degli anni questa abitudine si è persa, ma oggi, complice la crisi, sono parecchi coloro che stanno rispolverando i famosi “rimedi della nonna” e l’arte del riciclo.

Lavare i piatti

L’acqua usata per la cottura della pasta può essere impiegata per lavare i piatti. Invece di gettarla nello scarico del lavandino, versatela sulle stoviglie e lasciatele un po’ in ammollo prima di procedere allo sfregamento con la spugnetta.

Per innaffiare

Una volta fredda, può essere impiegata anche per innaffiare le piante del vostro balcone, orto o giardino. È perfetta per i fiori, le erbe aromatiche e gli ortaggi.

Legumi

Potete usarla per mettere in ammollo i ceci, fagioli, piselli e lenticchie prima di cuocerli (per la cottura dovrete usare dell’altra acqua pulita). Attenzione, però, l’acqua di cottura della pasta utilizzata in questo modo non deve essere eccessivamente salata.

Per perdere peso

Sì, avete letto bene! Aggiungendo all’acqua della pasta (1 litro) un bicchiere di succo d’acero, otterrete una  bevanda che vi aiuterà a perdere i chili in eccesso. Non dovrete far altro che unire i due ingredienti, sistemare la bibita ottenuta in frigo e poi berla nell’arco della giornata.

Pediluvio

Soffrite di gambe gonfie e pesanti? Utilizzate l’acqua della pasta per fare un pediluvio serale! L’azione dei sali minerali e degli amidi contenuti in essa porteranno sollievo e restituiranno energia alle vostre gambe. Potete aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale, come lavanda o eucalipto.

Cottura verdure

L’acqua di cottura della pasta ha persino un’azione purificante, in particolare nei confronti delle verdure acquistate al supermercato, spesso trattate con prodotti chimici. Mettendole a bollire nell’acqua riciclata, eliminerete queste sostanze nocive per la salute.

cottura_pasta

1 commento

  1. Che belli questi consigli della nonna, io utilizzavo l'acqua della pasta per lavare le stoviglie, ma il resto non lo sapevo. Solo l'acqua raffreddata delle verdure la usavo per innaffiare le piante. Chiaramente non bisognava salarla! Ciao, GD

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.