CONDIVIDI

02Acne cistica e celiachia

L’acne cistica è considerata la forma più grave tra le tipologie esistenti di questo disturbo. Tende solitamente a manifestarsi durante l’età puberale, ma può colpire anche i ventenni e i trentenni. Si presenta sotto forma di cisti o noduli localizzati sul viso e, più raramente, sul tronco, la cui grandezza varia da pochi millimetri ad alcuni centimetri.

Se non curata a dovere, può lasciare delle brutte cicatrici sulla pelle. Viste le sue caratteristiche, è facile capire come questo disturbo possa influenzare negativamente la vita dei soggetti colpiti, da qui l’importanza di individuare le cause e la cura più adatta.

L’iperfunzione delle ghiandole sebacee, lo stress, l’ansia, una scorretta igiene del viso, l’uso di cosmetici con ingredienti dannosi, sono alcune delle possibili cause dell’acne cistica, ma dietro l’insorgenza di tale disturbo potrebbe esserci anche l’intolleranza al glutine.

La celiachia può infatti manifestarsi anche a livello epidermico, con la presenza di chiazze e puntini su varie parti del corpo o con l’acne. La compara di acne in età adulta aumenta la possibilità che essa possa essere legata all’intolleranza al glutine, da qui la necessità di effettuare gli esami specifici, sopratutto se sono presenti altri sintomi tipici della celiachia, come problemi intestinali, debolezza fisica e stanchezza mentale.

I rimedi contro l’acne celiaca sono uguali a quelli indicati per la celiachia stessa, ovvero l’eliminazione dalla propria alimentazione degli alimenti contenenti glutine.

Anche i cosmetici e le varie creme devono essere senza glutine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.