CONDIVIDI

Sin dal passato l’ aceto è stato usato  non solo come condimento, ma anche come medicinale.

All’aceto e alle sue tante varianti disponibili (di vino, balsamici, di frutta, di riso) sono state attribuite molte proprietà.

In particolare, sembra  che agisca sulle riserve di «grasso», che sia antitumorale e utile per il controllo della glicemia.

Per i primi due effetti non ci sono  riscontri scientifici effettivi ,  mentre sul controllo della glicemia esistono molti dati.

A conferma, uno degli studi più recenti, pubblicato sul Diabetes Metabolism Journal.

Alcuni studiosi  dell‘Università di Seul hanno osservato, sia pure in animali da laboratorio, che quando questi venivano sottoposti a diete ad elevato contenuto di grassi, abbinate con aceto balsamico, si limitavano gli effetti negativi dei grassi sulle cellule beta del pancreas ovvero quelle che secernono insulina quando si alzano i livelli di glucosio nel sangue.

Si può dunque ipotizzare un effetto preventivo nei confronti del diabete, poichè le cellule che producono insulina sarebbero meno esposte ai rischi di una dieta ricca di grassi.

Occorre però fare attenzione a non  eccedere. I medici fanno  notare come uno smodato uso di questo alimento possa portare problemi gastrointestinali, soprattutto se ci fossero pregressi sintomatici di patologie come gastrite o reflusso gastro-esofageo.

aceto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.