Come realizzare un abbronzante naturale

L’estate è ormai in dirittura di arrivo. Già ci immaginiamo distesi sulla spiaggia a prendere il sole, con lo scopo di raggiungere un’abbronzatura invidiabile. Tra il kit da mare non manca mai l’abbronzante, valido alleato della nostra tintarella. Tanti quelli acquistabili in profumeria o al supermercato, ma è possibile realizzarlo in casa seguendo alcune ricette molto semplici. In questo modo otterrete un prodotto naturale ed economico. Vediamo insieme qualche esempio di olio abbronzante fai da te.

Olio alla carota: prendete due carote, lavatele sotto l’acqua corrente, spuntatele, pelate e grattugiatele. Trasferitele in un barattolo e aggiungete un bicchiere di olio di semi di girasole. Chiudete il barattolo con il coperchio e agitate bene il composto. Lasciatelo riposare per una decina di giorni in un luogo buio e asciutto. Quando l’olio avrà raggiunto una colorazione arancione, filtratelo con un colino e mettetelo in spruzzino, pronto per essere utilizzato.

Olio all’avocado: versate in uno spruzzino un bicchiere di olio extravergine di oliva, 100 ml di olio di avocado e 5 gocce di olio essenziale di carota. Agitate sempre il composto prima di applicarlo sulla pelle. L’avocado è ricco di tirosina, un aminoacido che aiuta la sintesi della melanina e velocizza l’abbronzatura.

Olio al karitè: sciogliete a bagnomaria 30 g di burro di karitè e mescolatelo con 20 g di olio d’oliva, 20 g di olio di sesamo e 30 g di olio di avocado. Mescolate. Per ottenere una profumazione più gradevole, potete aggiungere degli oli essenziali, quelli che preferite.

Olio al cocco: mescolate un bicchiere di olio di sesamo con due cucchiai di olio di cocco e due di burro di cacao, mescolate e trasferite il composto in un barattolino. Quest’abbronzante risulta più cremoso rispetto ai soliti oli.

Olio di mallo di noce: prendete un barattolino e versate un cucchiaino di curcuma, uno di mallo di noce in polvere e 250 ml di olio di sesamo. Chiudete con il tappo e lasciate al buio per una settimana, agitando di tanto in tanto. Trascorso il tempo necessario, filtrate e utilizzate. Se il suo odore naturale non dovesse piacervi, aggiungete qualche goccia di olio essenziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.