Moda anni ’40 e ’50

Le mode degli anni ’40 e ’50 sono l’opposto l’una dell’altra, in quanto specchio di due epoche diverse: gli anni ’40 sono anni di guerra; gli anni ’50 di rinascita. E questo si riflette sull’abbigliamento: austero e pratico il primo, bon ton e pin-up il secondo.

Se negli anni ’40 il look delle donne tendeva a rifarsi a quello degli uomini, nel decennio successivo sbocciano vari stili. Si va così dal bon ton delle tipiche casalinghe americane al carattere eccentrico delle pin-up.

La guerra rendeva necessario l’utilizzo dei tessuti per confezionare le divise dei soldati, ciò andava a discapito della moda femminile. Gli abiti erano semplici, realizzati con stoffa di scarsa qualità.

Il completo è un must, con gonne che fasciano la figura e mini giacche dal taglio squadrato: una sorta di tailleur-divisa, peculiarità di una moda che sembrava voler legare la donna al soldato al fronte.

La femminilità veniva ricercata nei dettagli: foulard, cappelli e nell’immancabile rossetto rosso.

Negli anni ’50 si afferma una moda completamente diversa, frutto di un’epoca di cambiamento e rinascita. Tv e cinema americani influenzano l’abbigliamento: è il decennio della giacca in pelle, del bikini, dei blue jeans, delle gonne a ruota, delle ballerine, dei pois e dei bigodini.

Ma è anche, e soprattutto, il periodo delle pin-up: femminili e provocanti. Shorts, camicie legate in vita, ampie scollature, vestitini corti, bandana in testa e frangetta.

Gallery

[df-gallery url=”https://www.wdonna.it/gallery-item/moda-anni-40-e-anni-50-foto”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.