Un 8 marzo difficile ma significativo quello che viene festeggiato oggi in Italia.

Se infatti le donne  che continuano a vivere ogni giorno sulla loro pelle il dramma della violenza sono ancora un’alta percentuale, e’ vero che tra qualche giorno un folto numero  di neoelette fara’ il suo ingresso in Parlamento, dove la percentuale di donne dal 20% si è alzata a cifre piu’ dignitose e in linea con gli standard europei (31%).

Proprio questo sarà l’argomento di discussione al Quirinale, dove si svolgera’ la consueta cerimonia per la Giornata internazionale della donna, alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Ci saranno inoltre  il ministro del Lavoro con delega alle Pari Opportunita’, Elsa Fornero e il ministro dell’Istruzione Francesco Profumo. Durante la cerimonia verranno consegnate le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e gli Attestati d’Onore di Alfiere della Repubblica.

Tante le iniziative che in tutta Italia segneranno quest’anno l’8 marzo.  Fatta eccezione di Perugia, dove tutte le manifestazioni sono state sospese in seguito al fatto accaduto ieri negli uffici della Regione, dove un imprenditore ha ucciso due donne e poi si è tolto la vita.

Sempre nella giornata di ieri un sondaggio di Eurobarometro evidenzia che e’ proprio l’Italia il Paese europeo dove maggiormente la crisi economica ha portato con se’ un aumento della violenza contro le donne.

mimosa

3 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.