CONDIVIDI

35 settimana: ecco cosa succede

Con la 35esima settimana ha inizio il nono mese di gravidanza. Il parto è ormai imminente e il bimbo inizia la discesa verso il bacino posizionandosi correttamente nel canale del parto.

In questa fase il feto è lungo 42 centimetri e pesa circa 2,7 chili, peso che nei più grandicelli può raggiungere 3,5 kg. Tutti gli organi sono ormai presenti e dovranno formarsi perfettamente prima del parto. Lo sviluppo del cervello in queste ultime settimane è rapidissimo. Il bebè tende infatti a dormire con maggiore frequenza e ciò favorisce la formazione definitiva del suo sistema nervoso. Tutte le parti del corpo hanno raggiunto le giuste proporzioni, conformi a quelle di un neonato.

Il bimbo tenta di muoversi ma lo spazio a sua disposizione è ormai molto ridotto, per questo la mamma può avvertire calci in alto, anche fino al petto.

Le future madri possono soffrire di mal di schiena sopratutto in questa fase finale della gestazione, a volte tale dolore può scendere nei glutei e nella coscia: si tratta di sciatica, un disturbo molto comune nelle donne in gravidanza.

Frequente anche il bruciore allo stomaco e il reflusso gastrico. A tal proposito, si consiglia di mangiare spesso e in piccole quantità, scegliendo cibi poco acidi, come latte, mandorle, patate, uova, cereali integrali, ed evitando di combinare zuccheri, carboidrati, proteine e grassi. Banditi caffè, spezie, tè, cibi grassi, cavolo e il fritto.

Man mano che si avvicina il momento del parto, molte donne in dolce attesa incontrano disturbi del sonno. Condizione comprensibile, visti i pensieri che affollano la mente delle future mamme in questa fase. Ciò causa sonnolenza e affaticamento durante il giorno, a cui si può porre rimedio con i pisolini pomeridiani. È importante accumulare energia in vista del parto.

In questa fase bisogna preoccuparsi anche di avere tutto l’occorrente per l’arrivo del bebè.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.