Ma vi siete mai chieste perché molte volte gli uomini sono così restii ad iniziare una storia?

Forse noi donne non siamo le uniche deluse in amore, forse anche gli uomini hanno preso qualche bella batosta, oppure si sono stancati degli atteggiamenti possessivi che qualche loro ex ha avuto nei loro confronti.

Sono andata a ficcanasare un po’ nel web su questo argomento ed ho trovato alcune risposte.

Vediamo un po’ loro che ne pensano.

Perché non vuoi iniziare una storia?

  1. “Perché tra il messaggio “Buonanotte amore” e “Buongiorno amore, che hai fatto?” non so come spiegarle che ho dormito.”
  2. “Perché le mie ex avevano tutte un secondo lavoro in comune, la stalker.”
  3. “Perché quando ti presenti sembra che già ti vedano all’altare e al secondo appuntamento già sai il nome dei tuoi futuri figli.”
  4. “Perché se non rispondevo all’istante su Facebook alla mia ex, due minuti dopo il visualizzato sentivo il citofono che suonava.”
  5. “Perché non voglio dover rinunciare alle partite di pallone per vedere I Cesaroni il mercoledì sera.”
  6. “Perché è ancora troppo presto, voglio godermi la vita”
  7. “Perché non voglio finanziare il racket delle rose gestito dai pakistani”
  8. “Ho troppo amore da dare per sprecarlo con una sola ragazza.”
  9. “Per non morire nell’attesa che si prepari”
  10. “La mia ex mi ha tradito e ora non ho più nessuna intenzione di impegnarmi. D’ora in avanti farò lo stronzo anch’io”

L’ultima risposta la trovo un po’ classica, e anche molto da scuole superiori ma in generale questi dieci motivi, alcuni divertenti altri un po’ tristi, ci portano a pensare che molti uomini non vogliono impegnarsi per paura dell’eccessiva gelosia della propria partner o per qualche brutta esperienza passata.

Il succo del discorso è, prima di catalogarli come dei grandissimi bastardi senza cuore, chiedetevi il perché di questa sua decisione.

Alcune risposte potrebbero sorprendervi.

 

Caterina Perilli

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.