CONDIVIDI

Secondo uno studio canadese, i bambini che passano molte ore al giorno davanti a tv, cellulari e tablet riducono lo sviluppo delle capacità cognitive e sociali. E’ dunque allarme nelle famiglie di tutto il mondo dove l’uso di cellulari e tablet è eccessivo soprattutto se si parla di bambini under 3. Perchè dunque smartphone e correlati sarebbero dannosi?

Semplicemente perchè , quando un bambino è “parcheggiato” davanti a uno schermo , spegne il cervello perdendo l’opportunità di esercitare la propria intelligenza in compiti più utili per la crescita. Il bimbo deve correre, relazionarsi e scoprire il mondo che lo circonda.

In sostanza: Il bambino ha bisogno di sviluppare la propria personalità giocando con gli altri bambini, avendo relazioni umani e facendo giochi che sviluppano l’intelletto.

Giochi adatti a bambini di 2 o 3 anni

I giochi che dovrebbero fare i bambini under 3 sono quelli di ruolo e didattici. Un esempio su tutte è la pittura con le dita, utile scoprire tutte le variazioni di colore e i materiali artistici , senza dimenticare le costruzioni e i libri con immagini colorate. Il bambino ha necessità di giocare muovendosi all’area aperta, sporcandosi e sviluppando l’ofatto (l’imprinting dell’odore dell’erba in primavera). Gli esperti consigliano anche di far passare a più piccoli diverso tempo con i nonni che sono le persone dalle quali si sentono più viziati.

Giochi da non fare a 2 o 3 anni

Come abbiamo accennato prima, non bisogna lasciare il bambino molto tempo davanti a tv, tablet o smartphone. Limitare l’uso di cartoni animati che spesso non stimolano la fantasia. Evitiamo anche di tenere i bambini sempre a contatto con gli adulti: i bimbi devono giocare con i propri coetanei e confrontarsi per crescere.

Leggi una favola ogni tanto

Leggere sembra quasi obsoleto ma in realtà è una pratica molto utile per lo sviluppo della fantasia del bambino. Anche se ha solo 2 anni (o poco più), leggigli una favola, raccontagli una storia. Il bambino spesso si mostra molto interessato ad ascoltare, per lui tutto è nuovo ed anche la storica favola di cappuccetto rosso potrebbe sembrargli un’esperienza incredibile.Armati di pazienza e raccontagli una favola quando ha finito di giocare o di pappare, magari nel letto prima di addormentarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.