CONDIVIDI

Gravidanza e attività fisica

Per tanto tempo considerato un tabù, perché ritenuto rischioso per l’incolumità del feto, oggi totalmente rivalutato. Anche se sono ancora molte le persone che mostrano qualche riserva per lo sport in gravidanza, l’attività fisica con il pancione è stata ormai sdoganata. Grazie anche al sostegno della scienza. Sono sempre di più, infatti, gli studi che dimostrano i benefici dell’esercizio fisica nel corso dei nove mesi, sia per la salute della futura mamma che, di conseguenza, su quella del nascituro.

Una regolare e corretta attività fisica in dolce attesa può aiutare a combattere una serie di complicazioni che possono sopraggiungere in questo momento delicato, come l’ipertensione gravidica.

Gravidanza, sport e ipertensione

Il sovrappeso presente prima della gravidanza e un eccessivo accumulo di chili (superiore a 9-12 kg) nel corso della gestazione rappresentano infatti fattori di rischio per la comparsa di ipertensione.

Il peso pregravidico e l’incremento ponderale in gravidanza influenzano negativamente anche il peso del nascituro, aumentando il rischio sia di basso peso (<2500 grammi) che di peso elevato (>4000 grammi) alla nascita. Entrambe le situazioni possono comportare uno stato di sofferenza durante il parto o nel periodo neonatale.

Da qui l’importanza dell’attività fisica. Un recente studio pubblicato sull’American Journal of Obstetrics & Gynecology ha evidenziato il ruolo positivo dello sport sulla pressione arteriosa della gestante. La ricerca ha preso in considerazione 765 donne, valutando gli effetti di un’attività fisica regolare (50-55 minuti per 3 volte alla settimana) sulla pressione arteriosa, sull’incremento di peso della gestante e sul peso del nascituro.

I risultati hanno mostrato un rischio per ipertensione più alto di ben tre volte per le donne “sedentarie” rispetto a coloro che svolgevano regolarmente attività fisica. Mentre per quanto riguarda l’incremento pondearale eccessivo, il rischio risultava maggiore di 1.5 volte. Aumentano di 2.53 volte, invece, le probabilità di partorire un figlio macrosomico, ovvero con un peso alla nascita superiore ai 4 kg.

I benefici dello sport in gravidanza sono assodati, ma è di fondamentale importanza che sia eseguita sotto l’occhio vigile di un esperto.

ginnastica gravidanza

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here