CONDIVIDI

È un ragazzo di appena 19 anni, l’autore della sparatoria avvenuta in Florida all’interno di una scuola superiore

Questa tragedia, ha causato la morte di 17 persone; e altre 14 sono state ferite gravemente. 

Il killer è stato preso

 Nikolas Cruz, questo il nome del killer, è entrato alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, sparando a raffica un fucile semiautomatico AR-15. 

L’assassino è stato però già arrestato dalle forze dell’ordine. Il diciannovenne, descritto come un “ragazzo difficile“, era un ex studente espulso proprio da quello stesso istituto

Nikolas, è poi risultato anche membro di un gruppo suprematista bianco. 

I post su Instagram e YouTube

Kruz, aveva pubblicato un video su YouTube, dove dichiarava: “”Diventerò un killer di scuole professionista“.

Anche l’Fbi aveva svolto indagini su di lui, ma non l’aveva considerato degno di provvedimenti.

Il ragazzo, inoltre, ha pubblicato diverse foto su instagram, che lo ritraggono con in mano diverse armi; tra cui pistole e coltelli. 

Egli descrive l’atto dello sparare, come terapeutico. Gli investigatori, hanno anche scoperto delle frasi inquietanti, dove prende in giro i musulmani. 

La sua passione sfrenata per le armi, non è passata inosservata ai compagni; e infatti uno di loro ha dichiarato: “Qualunque cosa postava era sulle armi. E’ malato

Altri compagni, hanno addirittura affermato, che il ragazzo si presentava a scuola sempre armato. 

Il messaggio di Trump alla Nazione

Dopo la strage, il Presidente Donald Trump, ha lanciato un messaggio per i cittadini americani, nel quale indica quali saranno i suoi prossimi obbiettivi: “Rendere sicure le nostre scuoleaffrontare la spinosa questione della salute mentale“.

“Nel corso del mese incontrerò i governatori e gli attorney general: la sicurezza delle nostre scuole e dei ragazzi sarà la nostra priorità assoluta“.Ha detto Trump parlando in diretta tv.

Il presidente ha tenuto un discorso lungo sei minuti, ma tra le tante affermazioni, non c’è stato neanche un piccolo accenno alle armi ed alla loro diffusione, un tema che sta sempre più a cuore ai cittadini americani. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.