CONDIVIDI

Sindrome premestruale cos’è

Magnesio , proprietà benefiche sul corpo e mente

La sindrome premestrale è quel periodo che avviene una settimana o 12 giorni prima dell’arrivo del ciclo. Ci si sente stanche, nervose e scontrose. Vi è mai capitato? Il periodo poco prima dell’arrivo delle rosse sembra tremendo per molte ed alcune non sanno proprio come affrontare il quotidiano a causa di questo fastidio costante. Spesso tale sindrome risulta invalidante ed andare al lavoro sembra quasi un’impresa. Cosa fare dunque in questo caso? Quali sono i sintomi più importanti?

Con l’ inizio delle mestruazloni tali malesseri scompaiono. I sintomi più frequenti sono mastodinia (tensione e gonfiore al seno con dolori diffusi) aumento di peso e sensazione di gonfiore problemi alla pelle (pelle grassa, impura) dolori alla schiena e al basso ventre ,stitichezza ,nausea e senso di sazietà mal di testa problemi alle giunture , instabilità umorale, fino a depressioni ,angoscia ,aggressività ,irritabilità ,senso di esclusione e di inutilità.

Oggi la SPM viene attribuita ad uno squilibrio dell’ormone sessuale della donna, provocato da un disturbo funzionale del neurotrasmettitore dopamina.

Prevalgono gli ormoni estrogeni e si ha una relativa carenza dell’ormone endogeno progesterone, che garantisce il corso normale della seconda metà del ciclo.

Sindrome premestruale rimedio naturale

Per il trattamento della SPM si sono rivelati efficaci la vitamina B6 e il magnesio. La vitamina B6 favorisce l’eliminazione degli ormoni estrogeni nel fegato e ricostituisce l’equilibrio degli ormoni sessuali femminili. La vitamina B6, inoltre, è utile in caso di depressione, irritabilità e stanchezza premestruali. Il magnesio calma gli spasmi e partecipa alla sintesi della dopamina.

Dosaggio e impiego : Per l’ attenuazione dei sintomi, a partire dal decimo giorno prima del ciclo e fino alla comparsa dei disturbi prendete due volte al giorno 100 mg di vitamina B6. Diversamente, assumete tre volte al giorno 200 mg di ioni di magnesio.

Olio essenziale di rosa contro la sindrome premestruale

Sembra essere un’essenza capace di infondere pazienza anche a chi in genere ne ha poca.
E’ un olio molto apprezzato durante i massaggi, soprattutto quello dedicato alle donne in gravidanza e per il massaggio infantile.

I suoi impieghi sono: ansia, disturbi post-parto, eczema, febbre da fieno, frigidità, insonnia, mani screpolate, nausea, pelle disidratata, pelle del neonato, rughe, sterilità, stipsi, tosse, cefalea, depressione, disturbi della menopausa, fragilità capillare, impotenza, insufficienza circolatoria, mal di testa, mestrui irregolari, nervosismo, palpitazioni, pelle infiammata, problemi sessuali, sindrome premestruale, stress, vomito.

Per il massaggio rilassante si può utilizzare quando si mostrano evidenti problemi causati da stress o da esaurimento nervoso.

Aiuta a superare i traumi emotivi, favorendone il superamento con meno timore e aiutando ad andare avanti lasciandosi alle spalle il passato. nel massaggio estetico risolve problemi di eczemi, cura la pelle del neonato (anche quella con eritema da pannolino), riduce le rughe, idrata la pelle secca e disinfiamma la cute.

Da un effetto tonificante sui vasi sanguigni perchè migliora il microcircolo e depura l’organismo.

Ha anche un’azione regolarizzante sul ciclo mestruale.
tratto dal libro: il massaggio per tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.