CONDIVIDI

Alla festa di Halloween che ricorre il 31 ottobre sono associati simboli e colori, ma non tutti conoscono il loro significato e la loro origine, scopriamone alcuni. Uno dei simboli per antonomasia è la zucca.

Secondo la tradizione celtica, da cui ha origine questa ricorrenza, l’irlandese Jack vendette l’anima al diavolo per pagarsi i debiti di gioco.

Dopo aver incontrato il diavolo proprio la notte di Halloween, Jack imbroglia il diavolo che non riusciva più a liberarsi dopo aver assunto la forma di una moneta.

Il diavolo allora promise a Jack che se lo liberava lo avrebbe lasciato libero per l’anno successivo. Jack acconsentì ma per il periodo seguente proseguì nella sua vita sregolata così che anche l’anno successivo il diavolo tornò a far vista a Jack, il quale con un nuovo sotterfugio riuscì a ingannare il diavolo.

L’anno dopo Jack morì, gli fu negato prima l’ingresso al Paradiso ma anche all’inferno e per questo fu costretto a girovagare sulla terra senza meta.

Secondo la leggenda il diavolo lanciò a Jack un tizzone ardente che lo pose in una rapa per illuminare il suo cammino.

Più tardi, quando gli irlandesi nel 1840 furono costretti ad emigrare negli Stati Uniti a causa di una forte carestia, sostituirono le rape con le zucche, presenti in grande quantità.

Un’altra leggenda legata al simbolo della zucca ha come protagonista Jack Frost o Jack in the green, piccolo folletto a cui spettava il compito di accogliere l’inverno mentre illuminava la notte proprio con una lanterna creata con una zucca.

Da qui questa usanza si è diffusa in tutto il popolo americano e recentemente grazie anche a trasposizioni in film, telefilm e libri questa festa si è diffusa anche in Europa. Negli Stati Uniti però, questa festa ha perso qualsiasi significato religioso e rituale fino a divenire la festa che come impatto commerciale è seconda solo al Natale.

Non solo zucche ma anche pipistrelli, streghe, gatti neri e ragni rientrano tra i simboli di Halloween.

Il pipistrello è considerato simbolo di stregoneria e dell’occulto, ma anche legato alla magia e al passaggio all’altra vita.

Per questo è ormai solito realizzare decorazioni a forma di pipistrello. In base a racconti e superstizioni, ragni e gatti neri durante il Medioevo furono associati alle streghe, che nei loro calderoni realizzavano infusi e pozioni magiche.

HALLOWEEN A MIRABILANDIA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.