CONDIVIDI

Sigarette elettroniche fanno male

Oms: sigaretta elettronica nociva per feti e adolescenti

Sigarette elettroniche dannose per il DNA

Attualmente 650mila persone in tutto il mondo per smettere di fumare si sono affidati alle nuove scoperte scientifiche, in particolare alle sigarette elettroniche, che teoricamente dovrebbero aiutare un fumatore a perdere il vizio del fumo in modo graduale. Quando si iniziò a parlare di questa nuova invenzione in tantissimi erano estasiati dalla notizia, e ora?

Da tempo si sta parlando delle sigarette elettroniche in modo negativo, in quanto anch’esse danneggiano gravemente la salute degli individui e non in una sola maniera, esattamente come le normali sigarette.

A dirlo è un rapporto presentato al congresso di Vienna dalla European Respiratory Society. A quanto pare, secondo le nuove e recenti ricerche, queste sigarette elettroniche aumentano la resistenza delle vie aeree causando un minore assorbimento di ossigeno dal sangue e degli organi respiratori.

Inoltre queste sigarette elettroniche vengono prodotte in Cina e al momento dell’importazione in altri paesi non vengono sottoposte a tutti i controlli di sicurezza che vengono imposti dalle leggi degli Stati in cui entrano. Non è né la prima né l’ultima volta che i prodotti Made in China scavalcano le leggi di altri Paesi e questa come altre volte tali prodotti vanno a minare la salute dei cittadini.

Ritornando al discorso della tossicità di questi prodotti, gli studiosi affermano che per accertare con sicurezza la dannosità di queste sigarette c’è la necessità di fare altri test.

La professoressa Christina Gratziou afferma: “Abbiamo trovato un immediato aumento della resistenza delle vie aeree nelle persone sottoposte al test, il che suggerisce che le sigarette elettroniche possono causare un danno immediato. Sono necessarie ulteriori ricerche per capire se questo danno ha anche effetti duraturi nel lungo termine.”

Insomma, chi è a capo di questa ricerca sta cercando di capire in tutti i modi la differenza di tossicità tra sigarette elettroniche e sigarette “tradizionali” contenenti tabacco. Una cosa è quasi del tutto certa, entrambe, chi in un modo, chi in un altro, nuocciono alla salute, chi gravemente chi in maniera più leggera, chi a lungo termine chi nell’immediato.

Un consiglio? Il fumo è un vizio gravemente dannoso e non indispensabile per l’uomo, e per citare un famoso cantautore “C’han concesso solo una vita, soddisfatti o no qua non rimborsano mai.”

Cercate di vivere al meglio la vostra di vita lontano da ciò che può solo peggiorarla, non basterebbero cento vite per scoprire ciò che di bello c’è al mondo, a noi ne è concessa una, perché sprecarla?

Aspetti Psicologici del Fumo

Perchè si fuma? Quali sono gli aspetti psicologici che spingono ad iniziare?

Solitamente l’età in cui si è più predisposti ad iniziare è l’adolescenza.  E’ proprio in questa stagione della vita che inizia il contatto con il fumo, per sentirsi importanti,  per imitare i grandi e non essere emarginati dagli altri. Generalmente infatti è più facile iniziare da ragazzini perchè si iniziano ad avvertire in maniera più o meno forte alcuni disagi soprattutto nei rapporti interpersonali.

La sigaretta diventa il simbolo dell’ indipendenza e i giovani vivono il fumare come gesto di vigore e di distaccamento dalla famiglia . Inoltre c’è da dire quando si è adolescenti non si bada molto  alla salute, non si pensa ai danni e alle conseguenze che ne possono derivare, ma prevale il bisogno immediato di imitare qualcuno e di possedere senso di identità.

La famiglia gioca un ruolo fondamentale per questo aspetto. Infatti un educazione basata sullo smontare il mito della sigaretta spiegando che è  più forte chi non ha questa dipendenza  e il parlare apertamente con i propri ragazzi possono essere metodi  molto utili. Dunque per convincere a smettere bisogna dare  il messaggio che fumare è un segno di debolezza e non di forza, oltre a spiegare i gravi danni per la salute.

Un altro grave errore è quello di pensare di poter smettere quando se ne ha voglia. Il fumo provoca infatti una grande dipendenza fisica e psicologica. La sigaretta può essere usata per caricarsi, per rilassarsi, per gestualità ovvero perchè ci si abitua a tenere le mani occupate, arrivando al punto che smettere sembrerebbe privarsi di un vero piacere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.