CONDIVIDI

Chi è Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta, nome d’arte di Gionata Boschetti, è nato a Cinsello Balsamo il 7 dicembre 1992 ed è un famoso rapper italiano. 

Gli inizi nel mondo della musica

Tra il 2011 ed il 2012, Sfera inizia pubblicando alcuni suoi brani su YouTube senza però riscuotere molto successo. Successivamente, in occasione di una vesta di Hip Hop TV, il rapper conosce Charlie Charles, un produttore. I due quindi decidono di dare vita al collettivo Billion Headz Money Gang, conosciuto meglio con l’acronimo BHMG.

Così Sfera nel settembre 2013 pubblica il mixtape dal titolo  Emergenza Mixtape Vol. 1. Il duo BHMG, creano alcuni pezzi che riscuotono parecchio successo e viene così notato da alcune etichette discografiche. 

Il primo album

Nel giungo del 2005, Sfera Ebbasta esordisce col suo primo album dal titolo XDVR. Il disco contiene molti pezzi usciti nei mesi precedenti, più alcuni inediti. L’album in un primo momento esce in download gratuito, e successivamente viene ripubblicato versione “reloaded” da Roccia Music, l’etichetta musicale indipendente che appartiene ai famosi Marracash e  Shablo. 

Questa versione dell’album contiene anche pezzi inediti come Ciny”, “Trap Kings” ed il remix di XDVR con la partecipazione di Marracash e Shalbo. 

L’album ottiene davvero un grande successo e da anche modo alla musica trap di raggiungere molta più popolarità in Italia. 

Quest’album però non è di certo esente da critiche. Vari brani parlano infatti della vita nei quartieri di periferia, focalizzandosi sugli aspetti più cruenti di questa tematica; come le attività criminali e il consumo di droga. 

Nel gennaio del 2016 su YouTube viene pubblicato il video dell’inedito Blunt & Sprite. Sempre nello stesso anno Sfera Ebbasta viene invitato dal rapper francese SCH a partecipare ad una traccia del suo disco. 

L’album da solista

Nel settembre 2016 esce il primo album da solista di Sfera, dal titolo omonimo Sfera Ebbasta. L’album è anticipato dal singolo BRNBQ, che è diventato disco d’oro con oltre 25 mila copie vendute.   

All’interno dell’album compaiono anche i brani Cartine Cartier e Figli di papà, e quest’ultimo è diventato disco di Platino per aver venduto più di 50 mila copie. 

In questo nuovo disco, l’artista si stacca un po’ dalle tematiche ganghista del disco precedente, per avvicinarsi invece ad argomenti più grandi. Per promuovere questo disco, Sfera arriva anche in televisione. Partecipa, infatti, a trasmissioni come Martix Chiambretti. La promozione del disco passa anche per la radio, in particolare di Radio Deejay Albertino Everyday

Il lavoro di Sfera ottiene un ottimo successo, e si piazza in vetta alle classifiche degli album, non solo in Italia ma anche in vari paesi europei. 

Tra il 2016 3 il 2017 il rapper ha anche organizzato il Sfera Ebbasta Tour, con il quale è andato a esibirsi in diverse città italiane. 

Lavori più recenti

Nel marzo del 2017, Sfera ha pubblicato l’inedito Dexter, che è stato prodotto da Charlie Charles e Sick Luke. Successivamente ha preso anche parte al singolo Bimbi proprio di Charlie Charles, assieme ad altri artisti come  Izi, Rkomi, Tedua e Ghali.

Sfera si è poi esibito ai TIM Awards 2017 e ai Wind Music Awards 2017, dove ha presentato un’altro singolo inedito intitolato Tran Tran. 

Sfera partecipa anche al singolo di  Gué Pequeno Lamborghini, che viene pubblicato nel settembre del 2017. Il singolo ha ottenuto un ottimo successo, piazzandosi in cima alla Top singoli

Il 3 gennaio 2018 Sfera ha annunciato l’arrivo del terzo album, uscito ufficialmente qualche settimana dopo. Il nuovo album si chiama Rockstar, e anche questo è stato prodotto da Charlie Charles. Tutti e 12 i brani contenuti nell’album conquistano i primi posti nella Top Singoli. 

Grazie all’immenso successo che ha ottenuto l’album Sfera Ebbasta è diventato il primo artista italiano ad entrare nella top 100 mondiale di Spotify. 

Curiosità su Sfera Ebbasta

Forse non tutti sanno che il profilo Instagram dell’artista conta ben 430 mila follower, invece la sua pagina Facebook ha più di 180 mila like. Il suo singolo Figli di Papà ha superato le 12 milioni di visualizzazioni su YouTube, mentre, sempre su YouTube  BRNBQ ha superato le 11 milioni di visualizzazioni.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.