CONDIVIDI

Notte di paura quella vissuta ieri a Sestriere dagli abitanti di un condominio; il palazzo è infatti stato sommerso dalla neve. I vigili del fuoco, carabinieri e volontari della croce rossa, si sono precipitati sul posto per accertarsi che non vi fossero feriti. 

Fortunatamente tutti i residenti sono rimasti illesi, ma i soccorritori hanno dovuto lavorare duramente per liberare l’edificio dalla massa di neve, e permettere alle 29 persone intrappolate di uscire sane e salve. 

I vigili del fuoco si sono ritrovati davanti ad una consistente massa di neve che aveva invaso completamente le stanze, ma sopratutto i corridoi dei primi due piani dell’edificio. Nonostante ciò, alcune delle persone sono riuscite a fuggire da sole, mentre altre hanno dovuto aspettare l’arrivo dei soccorsi. 

A causa di questa pericolosissima ondata di mal tempo, che continua ad affliggere in questi giorni il Piemonte, è stato necessario chiudere la strada provinciale 23 di Val Chisone, proprio per il rischio di ulteriori slavine, lasciando Sestriere di fatto isolata. 

Situazione difficile anche in Valle D’Aosta. A Breuil/Cervinia è stata chiusa la strada regionale per il pericolo valanghe, lasciando isolate 5 mila persone tra turisti e residenti.Ma Cervinia purtroppo non è l’unica ad essere rimasta isolata, infatti, a causa di un’altra valanga si è reso necessario chiudere strada regionale della valle di Gressoney. L’ammasso nevoso è precipitato sul tratto di strada tra Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinitè, e anche quest’ultima località è rimasta isolata. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here