CONDIVIDI

L’astinenza sessuale non è sempre una scelta ma ci possono essere mille motivi che ci spingono o ci costringono a non stare con il partner, fisso oppure occasionale che sia. Può essere che siamo distanti per motivi di lavoro, oppure che ci siamo prese un po’ di tempo per noi o ancora che dobbiamo affrontare una malattia debilitante.
Non è tanto un problema in sé il fatto di non fare sesso, specie se è una scelta consapevole o dettata dalla mancanza della persona giusta con la quale farlo. Può diventare però un problema fisico, ancora più che mentale, se l’astinenza diventa prolungata e qui vi elenchiamo una serie di disturbi che rischiano di presentarsi.

Il mancato sesso danneggia la coppia



Non fare sesso anzitutto può minacciare tutte le sicurezze che abbiamo costruito nel tempo come coppia. Può succedere infatti che vengano meno tutte le certezze alla base di un rapporto, che almeno uno dei due partner si senta in colpa perché al quotidianità è stata modificata, che diminuisca di colpo l’autostima. Al tempo stesso aumentano le preoccupazioni che il partner possa andare a cercare altrove quello che noi non gli diamo più oppure che subentri un senso di assuefazione.
Intendiamoci, una coppia senza sesso non necessariamente vive un’esistenza infelice perché si tratta solo di uno degli aspetti che possono unire. Ma in ogni caso anche se non si arriva all’atto vero e proprio non devono mancare baci, abbracci, carezze, attestati di stima reciproca che servono ad avere comunque un contatto emotivo.

Ma non fare sesso può anche aumenta il rischio di disfunzione erettile: è scientificamente dimostrato come gli uomini che hanno rari rapporti sessuali raddoppiano il rischio di soffrire di disfunzione erettile rispetto a coloro che invece lo fanno almeno una volta alla settimana. In fondo anche il pene è un muscolo, quindi il sesso frequente aiuta a mantenerne la potenza esattamente come se facessimo palestra per le braccia e le gambe.
Praticare sesso è anche un modo per sfogare il proprio stress e le frustrazioni emotive causate soprattutto sul piano del lavoro. Durante l’atto infatti il cervello rilascia sostanze chimiche, a cominciare dalle endorfine e dall’ossitocina che contribuiscono a far sentire più rilassate le persone, in tutti i sensi.

Cancro alla prostata


Inoltre non praticare sesso, negli uomini, può aumentare il rischio di cancro alla prostata. Uno studio pubblicato di recente dimostra come gli uomini che lo fanno regolarmente registrano un calo del 20% nella possibilità di contrarre questa patologia. Merito delle eiaculazioni frequenti che fanno uscire le sostanze potenzialmente dannose dalla prostata.
Fare meno sesso, come hanno dimostrato i ricercatori dell’università americana Wilkes-Barre, aumenta in generale il rischio di ammalarsi, Lo studio infatti ha confermato come coloro che facevano sesso una o due volte alla settimana hanno aumentati del 30% il livello di immunoglobulina A, un anticorpo contro i virus, rispetto a coloro che avevano rapporti sessuali raramente o mai.

Specialmente nelle donne, non esercitare la propria sessualità porta a sentirsi più nervose o depresse. Uno studio ha rivelato inoltre che e alcuni composti presenti nel liquido seminale maschile, tra i quali la melatonina, la serotonina e l’ossitocina, possono avere benefici sull’umore delle donne. Quindi non significa necessariamente non praticare sesso sicuro, ma almeno siete avvisate.
Ma c’è anche un aspetto positivo: moltissime delle infezioni che colpiscono il tratto urinario si verificano entro 24 ore dal rapporto sessuale. I batteri nella vagina infatti durante il sesso possono essere sospinti nell’uretra,là dove avviene l’infezione. Quindi non fare sesso riduce il rischio di contrarre cistiti o patologie simili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.