CONDIVIDI

Ossitocina e sesso contro i chili di troppo

Il legame tra cibo e sesso non è una novità. Così come il legame tra sesso e lotta contro i chili di troppo. Ed è proprio su questo aspetto che si è concentrato uno studio condotto presso l’Università di York, in Gran Bretagna, e presentato in Portogallo, in occasione del convegno della Società per lo studio del comportamento alimentare. Tutto ruota intorno all’ossitocina, il cosiddetto ormone dell’amore.

Secondo quanto emerso dalla ricerca, l’ossitocina sarebbe in grado di tenerci lontano dalle abbuffate. Questa molecola, implicata anche nell’amore materno, nell’affetto e nell’allattamento, può ridurre l’appetito e il desiderio di ingerire cibi.

Gli scienziati hanno analizzato la quantità di ossitocina nel sangue di un vasto campione di individui di età compresa fra 27 e 50 anni e poi hanno eseguito un esame del Dna di ciascuno per analizzare il tipo di recettore per l’ossitocina (OXTR), ovvero l’interruttore molecolare cui si attacca l’ormone dell’amore per esercitare la sua azione.

L’ossitocina può lavorare in maniera più o meno efficiente, dipende tutto dal gene presente nel DNA di un individuo. Coloro che hanno un gene OXTR più attivo sono maggiormente al riparo dalle abbuffate, in quanto meno inclini a questo tipo di comportamento.

Ciò significa che stimolare la produzione di ossitocina da parte dell’organismo, ad esempio attraverso l’attività sessuale, può rappresentare un modo per regolarizzare il comportamento alimentare.

Insomma, giusto in tempo per la prova costume!

ossitocina

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.