CONDIVIDI

Sesso e mal di testa

Mal di testa + sesso = scusa. Ma non è sempre così. Le donne non sono sempre bugiarde. Esiste, infatti, la cosiddetta “emicrania da sesso”, definita in campo medico come “cefalea primaria da attività sessuale”, ma nota anche come “cefalea dell’amante”, in quando tende a manifestarsi sopratutto quando si tratta di un tradimento. Insomma, una sorta di punizione.

Mal di testa da sesso: caratteristiche

Anche se la donna non è immune da questo tipo di mal di testa, sono gli uomini a rischiare di più, in quanto se all’ansia da prestazione si aggiunge la paura di essere scoperti, possono andare incontro a un attacco di cefalea improvvisa.

“L’intensità di questa forma di emicrania è proporzionale all’eccitazione – spiega Lorenzo Pinessi, past president Sisc (Società italiana per lo studio delle cefalee) -. Molto probabilmente, infatti, è sostenuta dalle variazioni pressorie correlate e viene ulteriormente classificata in preorgasmica e orgasmica, a seconda del momento di comparsa.”

Mal di testa da sesso: come si manifesta

La durata degli attacchi può variare da un minimo di un minuto a un massimo di tre ore, e possono essere molto intensi, tanto da portare i soggetti colpiti ad accasciarsi temendo un grave malore. Inoltre, gli attacchi possono presentarsi una volta sola oppure ripetutamente o a intervalli irregolari, e senza alcun legame con altri fattori estranei al rapporto sessuale.

Mal di testa da sesso: cause

Le “vittime” sono perlopiù soggetti che già soffrono di emicrania. Il tradimento, come già sottolineato, è un importante fattore di rischio, in quanto comporta una maggiore componente di tensione ed emotività, ma anche condizioni di stress e sovraffaticamento possono essere cause scatenanti. Così come alcuni cibi considerati afrodisiaci, quali vino, formaggi, cioccolata e crostacei.

sesso_mal_di_testa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.