CONDIVIDI

Fare sesso ogni 48 ore diventa la perfetta terapia del benessere che potenzia al massimo i benefici di una sana attività sessuale.

Lo annuncia un team di ricercatori della Florida State University la cui ricerca è stata pubblicata sulla rivista Psychological Science.

Il sesso ogni 48 ore, che caratterizza il fenomeno afterglow, fa in modo che l’eccezionale sensazione di benessere (che dura 2 giorni dopo il rapporto sessuale) si mantenga costante nel tempo migliorando la qualità della vita ed i rapporti con gli altri.

Non è un mistero per nessuno. Il sesso fa bene alla salute: potenzia il sistema immunitario, rinforza il cuore, aiuta le donne a mantenere una pressione sanguigna bassa, contrasta i dolori.

Questa recente scoperta aggiunge un nuovo tassello ai ‘perché’ dei benefici del sesso.

 

L’efficacia del sesso ogni 48 ore confermata dalla ricerca

La ricerca della Florida State University condotta dalla dottoressa Andrea Meltzer e dal suo team è stata eseguita attraverso l’intervista di oltre 200 coppie di varie fasce di età legate da una relazione monogama. Nel sondaggio, le coppie hanno registrato costantemente in un diario la durata, la frequenza e la qualità dei rapporti sessuali vissuti nell’arco di 14 giorni.

E’ stato loro chiesto, in conclusione, di esprimere la loro opinione sulla qualità del rapporto allo scopo di individuare l’importanza del sesso nella ricetta di una relazione felice.

 

I risultati del sondaggio

In media, le coppie intervistate registrano nel loro diario 4 rapporti nell’arco di 14 giorni.

Tutti affermano di provare un particolare benessere, nelle prime ore successive al rapporto sessuale, ed un’insolita sensazione di attaccamento al partner.

Man mano che passano i giorni, diminuisce sempre più il senso di appagamento ‘universale’ e di unione col prossimo.

Ad un certo punto, la sensazione di benessere si esaurisce e torna la necessità di fare l’amore.

La condizione di grande benessere ed armonia dura due giorni ed il sesso ogni 48 ore è stato romanticamente ribattezzato Sexual Afterglow evidenziando ciò che resta dopo un rapporto sessuale appagante e positivo.

 

Sesso ogni 48 ore: tra poesia e scienza

Il romanticismo e la poesia del termine Sexual Afterglow (l’ultimo bagliore) sono confermati dalla spiegazione scientifica secondo cui il sesso ogni 48 ore è una legge della natura.

Lo stato di armonia e benessere dura 48 ore, quei 2 giorni necessari al corpo per riassorbire del tutto la quantità di dopamina, ossitocina e serotonina scatenate durante il coito.

Una volta svanito l’effetto dei neurotrasmettitori, il senso di armonia e di appagamento scompare e si torna spenti, scoloriti, insoddisfatti, per cui il desiderio sessuale torna a farsi sentire.

L’afterglow non risparmia nessuno; secondo gli esperti altro non è che l’effetto di un adattamento evolutivo utile a mantenere sano lo sperma umano.

Il sesso ogni 48 ore è l’equilibrio perfetto, la ricetta di una sessualità sana in quanto rapporti più frequenti potrebbero portare alla diminuzione del numero di spermatozoi mentre rapporti meno frequenti potrebbero alterarne la qualità compromettendo il corretto ricambio spermatico.

Non solo: l’afterglow risulterebbe essenziale per creare e conservare quel legame emotivo tra partner che è alla base di una relazione monogama e familiare ideale, finalizzata al mantenimento dei figli.

Insomma, è una legge della natura fondamentale per il mantenimento della specie umana.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO