CONDIVIDI

Chi ama i selfie soffre di un disturbo mentale

È la moda del momento: non c’è luogo in cui non ci sia almeno una persona alle prese con un selfie. Ormai ne esistono mille varianti, da quelle più simpatiche alle più hot. Per alcuni è diventata una sorta di droga: non ci può essere serata trascorsa con gli amici che non finisca con un mega selfie di gruppo.

Ma cosa si cela dietro questa tendenza? Secondo quanto dimostrato da uno studio condotto dall’American Psychiatric Association, e riportato da una testata online americana, chi ha la passione per i selfie soffre di un disturbo mentale.

L’ossessione per l’autoscatto e il desiderio morboso di pubblicarli sui social network, spiegano gli autori della ricerca, sarebbe un modo per compensare la mancanza di autostima e per colmare lacune nella propria intimità.

Tale disturbo ha anche un nome: selfitis, “selfite” in italiano. I ricercatori hanno inoltre stilato una classifica che indica la gravità della malattia: saltuari, ovvero le persone che si fotografano almeno tre volte al giorno ma non pubblicano gli scatti sui social network; acuto: non meno di tre foto al giorno pubblicate sui social network; cronico: quando il selfie diventa una vera e propria ossessione e il soggetto non sa resistere al desiderio di fotografarsi e pubblica almeno sei volte al giorno.
Al momento, specificano dall’American Psychiatric Association, non esiste una cura, ma tale disturbo può essere gestito attraverso la terapia cognitivo-comportamentale.

Stando ad altre notizie, però, non ci sarebbe il tanto di correre ai ripari contattando il più bravo psicoterapeuta della città: è infatti altamente probabile che si tratti di una bufala.

Sul sito dell’APA, infatti, non compare alcuno studio di questo tipo, e il convegno nel corso del quale sarebbe stata fatta la “rivelazione” non si era ancora  tenuto quando è stata divulgata la notizia.

Nessun sintomo di pazzia, dunque, ma ciò non ci impedisce di pensare che l’amore morboso per i selfie non sia un comportamento normale al 100%!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.