CONDIVIDI

Antonio Ricci, papà di Striscia la Notizia, non ha certo peli sulla lingua, e in un’intervista rilasciata al Corriere della sera, dice la sua sul Festival di Sanremo 2018 e sul conduttore Claudio Baglioni. 

Dichiarazioni forti su Baglioni

Parlando del famoso cantante e prossimo conduttore del Festival di Sanremo, Ricci ha dichiarato: 

Non lo reggo da sempre, da quando ero ragazzo. Sono cresciuto nel ‘68, gli anni della protesta, gli anni di Tenco e Paoli, di Guccini e De Andrè.Poi arriva questa melensa creatura dalla maglietta fina che canta passerotto non andare via. Baglioni era il cantante preferito dei fascisti, di La Russa e Gasparri. Non lo sopporto. In uno spettacolo dissi anche che gli avrei tirato una molotov. Ora se gli dai fuoco si sparge odore acre di plastica che semina diossina in tutto il Paese

Insomma, è chiaro che Antonio Ricci non è un grande ammiratore di Baglioni, che continua il suo discorso dicendo: ““Di fondo non penso sia uno disonesto… del resto non è capace: il botulino gli intoppa i ragionamenti nel cervello“. 

Il pensiero di Ricci riguardo al Festival

Durante l’intervista, viene chiesto ad Antonio Ricci anche un parere sul Festival Di Sanremo, e lui risponde cosi:” “Striscia non se ne occupa più da anni, da quando ha perso qualunque aspetto torbido. Io non l’ho mai visto e quest’anno ne farò ancora più volentieri a meno”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.